Mercedes CLE Coupè, la prova su strada della sportiva dalla potenza esagerata

Durante la guida, Mercedes CLE Coupè si distingue per la sua impostazione sportiva e la precisione nel seguire le traiettorie

Mercedes CLE Coupè

La ricerca di Mercedes per una coupé sportiva è evidente ed è in linea con una filosofia produttiva che mira a coprire tutti i segmenti di mercato. La casa automobilistica, senza esitazioni nel rinnegare i motori termici tradizionali, incluso i turbodiesel, introduce la sua ultima proposta nel settore delle coupé sportive di taglia media: la CLE. Questo modello, già disponibile in versione coupé, diventerà disponibile anche come Cabriolet a partire da febbraio.

La CLE è il risultato di una strategia di sviluppo che soddisfa le esigenze di due categorie di clienti. Basata sul telaio della Classe C, ma con dimensioni paragonabili alla Classe E, la vettura rappresenta la coupé più grande nel suo segmento. L’approccio stilistico è un connubio tra elementi classici e moderne tendenze del design automobilistico. La sua carrozzeria presenta proporzioni eleganti e bilanciate, con tocchi aggressivi evidenti nel frontale e nelle nervature aggiunte sul cofano anteriore. Le ruote di dimensioni generose e gli scarichi sdoppiati confermano l’indole sportiva del veicolo.

Connotazione sportiva per Mercedes CLE Coupè

La caratterizzazione sportiva del telaio della Mercedes CLE Coupè è derivata da un assetto ribassato di 15 mm rispetto alla base della Classe C. Ed è disponibile come optional il Dynamic Body Control, che include sospensioni posteriori con controllo dinamico e retrotreno sterzante. Le versioni di base includono motorizzazioni turbodiesel e a benzina da 2 litri, come la 220 d Coupé con 200 cavalli e la 200 Coupé con 204 cavalli di potenza, quest’ultima disponibile anche con trazione integrale 4Matic.

Le varianti a trazione integrale includono la 300 e la 450 Coupé a benzina, con motori da 2 e 3 litri e potenze di 258 e 381 CV. Tutte le versioni sono equipaggiate con starter e generatore e una rete elettrica da 48 Volt, che può fornire un surplus di potenza fino a 17 kW (23 CV) mediante il sistema di boost.

La punta di diamante della gamma è la AMG CLE 53, con una potenza di 449 CV e un prezzo di vendita a partire da 101.361 euro.

Posizione di guida da sportiva

Come previsto, l’abitacolo della CLE è stato progettato con attenzione e utilizza materiali di alta qualità. La posizione di guida è sportiva, con un ingresso nell’auto che avviene scendendo, come ci si aspetta da una coupé di prestigio. Il sistema multimediale MBUX è stato ulteriormente perfezionato, con un’enfasi su un ampio touchscreen centrale da 12,9 pollici. Degno di nota è anche il sistema audio Burmester, che sfrutta la tecnologia Dolby Atmos per offrire un’esperienza sonora immersiva attraverso 17 altoparlanti distinti.

Durante la guida, la CLE si distingue per la sua impostazione sportiva e la precisione nel seguire le traiettorie desiderate. Il tutto è ottimizzato dalle opzionali ruote posteriori sterzanti, che migliorano la manovrabilità, specialmente in spazi ristretti quando agiscono in modo opposto al frontale. Il cambio automatico a 9 marce è reattivo e può essere utilizzato anche manualmente tramite le leve al volante.

La vettura è dotata di una gamma completa di sistemi di controllo e sicurezza attiva, che possono essere disattivati per un’esperienza di guida più coinvolgente ai limiti delle prestazioni. Durante i test, sia con il motore turbodiesel che con il 2 litri a benzina meno potente, abbiamo riscontrato prestazioni simili, con una velocità massima di 240 km/h per la CLE 200 e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi.

Come consuetudine, la versione diesel offre efficienze nel consumo di carburante, mantenendo la sua posizione di vantaggio nella gamma Mercedes.

Articolo precedenteDisplay Oled per le auto, come funzionano
Prossimo articoloAuto diesel usate 2024, quali comprare