Come conoscere senza Spid i dati di un’auto tra pagamento bollo e altri adempimenti

Ci sono due strumenti per conoscere senza Spid dati di un'auto, ma anche di un gran numero di altri servizi. Esaminiamoli nel dettaglio

Dati completi di un'auto

Nella gestione delle pratiche amministrative relative ai veicoli, il Portale dell’automobilista e il sito dell’Automobile club d’Italia (Aci) sono strumenti estremamente utili, a condizione che siano chiari i servizi offerti e che l’utente sappia utilizzarli. Il punto di partenza è la procedura di accesso che può essere eseguita anche senza Spid.

L’acronimo si riferisce al Sistema pubblico di identità digitale, lo strumento attraverso il quale i cittadini possono accedere ai servizi offerti dalla pubblica amministrazione in maniera sicura e digitalizzata. La gestione delle pratiche automobilistiche comporta il rispetto di diverse scadenze, come quelle concernenti il tagliando e la revisione, nonché impegni inderogabili come il rinnovo della patente. Vogliamo allora sapere come ricavare i dati di un’auto patendo dalla targa? Compresi quelli relativi al pagamento bollo e altri adempimenti obbligatori.

Dati completi di un’auto: come conoscerli con il sito dell’Aci

Il primo strumento che indichiamo per conoscere senza Spid dati di un’auto, pagamento bollo e altri adempimenti obbligatori per il veicolo nel 2024 è il sito dell’Aci. I servizi proposti sono in realtà ben più numerosi. AvvisACI consente di ricevere comunicazioni via email o sms direttamente dal Pubblico registro automobilistico, fornendo informazioni relative a tutti gli eventi legati al proprio veicolo.

Il servizio di Prenotazione servizi Pra permette di prenotare in anticipo le formalità da svolgere agli sportelli del Pubblico registro automobilistico, semplificando le procedure. Le Convenzioni accesso Dati Pra offrono agli enti autorizzati la possibilità di accedere telematicamente ai dati del Pra. Il Certificato cronologico Pra, ottenibile online con pagamento, fornisce un estratto cronologico generale del veicolo, elencando tutte le formalità annotate nel Pra dal momento della prima iscrizione, come trasferimenti di proprietà, perdita del possesso e radiazioni.

Il servizio Calcola il Bollo e il Superbollo consente di determinare l’importo del bollo auto inserendo la targa del veicolo e il tipo di pagamento. RicordaLaScadenza offre un servizio di notifica della scadenza della tassa automobilistica regionale e dell’importo da versare, offrendo un promemoria agli utenti. Le Richieste dati all’Area Statistica consentono di ottenere dati statistici riguardanti il Pra, gli incidenti stradali, i costi chilometrici e i fringe benefit, contribuendo alla raccolta e analisi delle informazioni.

Il servizio Cerca ID Veicolo Estero facilita l’individuazione del codice identificativo veicolo con targa estera, se presente nell’elenco gestito da Aci, attraverso una ricerca digitando il tipo di veicolo, lo stato estero d’immatricolazione e la targa estera. La Consulta attestazione e Certificato di proprietà digitale permette la consultazione online dell’attestazione e del Certificato di proprietà digitale emesso dal Pra, offrendo un accesso digitale a tali documenti.

Le Visure Pra forniscono informazioni sullo stato giuridico attuale del veicolo, compreso l’intestatario attuale e vincoli/gravami, con la possibilità di effettuare il pagamento online. La visura non costituisce una certificazione ufficiale. Il servizio Forniture Dati Pra offre servizi per l’estrazione massiva dei dati presenti nel Pubblico registro automobilistico, contribuendo alla gestione e all’analisi di ampie quantità di informazioni.

Il servizio Paga il bollo è disponibile per i residenti nella maggior parte delle Regioni e nelle Province Autonome di Bolzano e Trento, agevolando il pagamento della tassa automobilistica. La Verifica codice Euro fornisce informazioni sul codice Euro relativo alla normativa Cee anti-inquinamento rispettata dal veicolo. Per il calcolo dei rimborsi chilometrici, il servizio Costi chilometrici permette di determinare gli importi da rimborsare al dipendente o al professionista che utilizza il proprio veicolo per attività a favore del datore di lavoro.

Infine, il Pagamento Formalità Pra presso Umc consente il pagamento online delle somme spettanti ad Aci per le pratiche presentate agli Uffici Motorizzazione Civile, con la ricezione tempestiva della ricevuta via email, necessaria per il completamento della pratica presso l’Umc.

Dati completi di un’auto: come conoscerli con il Portale dell’automobilista

L’accesso al Portale dell’automobilista è un’opzione gratuita e accessibile a tutti i cittadini. La procedura non implica una registrazione separata, ma costituisce un accesso diretto grazie all’identità digitale già centralmente memorizzata.

I passaggi per effettuare l’accesso sono chiari e circoscritti: è necessario visitare il sito ufficiale del Portale dell’automobilista, accedere alla sezione Accedi posizionata nell’angolo in alto a destra, selezionare l’opzione Accedi con le credenziali Spid o Cie (Carta d’identità elettronica), optare per Entra con Spid o attivare l’opzione Cie nella parte superiore della pagina, selezionare il fornitore di servizi Spid e inserire le relative credenziali, quindi confermare per accedere al proprio profilo personale all’interno del Portale dell’automobilista.

Il Portale dell’automobilista è una piattaforma online sviluppata dal dipartimento per la Mobilità Sostenibile del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, offrendo accesso a diverse tipologie di informazioni e servizi.

Tra le principali funzionalità ci sono la ricerca di informazioni generali relative ai trasporti, l’avvio di procedure inerenti alla patente direttamente online, la consultazione di circolari istituzionali sul trasporto, la ricerca di informazioni sulla rete stradale e autostradale, la verifica della classe ambientale di un veicolo, il controllo del saldo punti della patente e la verifica della copertura Rc auto tramite la targa.

Articolo precedenteCar sharing aziendale: ci sono anche le auto elettriche
Prossimo articoloVergilius torna in funzione: dove e come funziona