Reds 2018: eccentrica city car elettrica

Chris Bangle sovverte le regole, di nuovo.

Reds 2018

Che crediate alle capacità extrasensoriali o meno, poco importa. Chris Bangle, tra i designer più influenti, ha dimostrato in più occasioni straordinaria lungimiranza. Quasi sapesse, appunto, leggere il futuro. Spesa una carriera intera agli ordini di Fiat e BMW, dimostra ancora tocco magico. Esce dalla sua penna Reds 2018, city car elettrica di 2.97 m realizzata reinterpretando lo spazio.

Reds 2018: uno spartito fluido, costruito ad arte

Il profilo, a forma di otto, esibisce linee verticali e grandi finestre laterali. Col parabrezza, inclinato in basso, che si intona al look da auto familiare. Porte cartesiane aprono a uno spazio interno stupefacente. Nonostante sia poco più lunga di una Smart ForTwo, ed abbia un raggio di sterzata più stretto, ospita comodamente quattro adulti. A seconda della configurazione si può caricare uno o due trolley, ed anche a porte chiuse, il sedile conducente è girevole. Uno schermo 17 pollici ricrea l’atmosfera di casa.

Reds 2018: city car di rottura

Reds 2018, resistente (struttura in alluminio) e longeva (300 km di autonomia), tocca nuove vette, predisposta col tetto a pannelli più grande della sua categoria e una bruciante accelerazione 0-50 km/h. Sviluppata per China Hi-Tech Group Corporation (CHTC), potrebbe uscire prima delle previsioni iniziali. Su stessa ammissione di Bangle che la produzione di serie è programmata nel breve termine: “Se lo spazio è la nuova frontiera, usarlo così bene da farlo diventare il principale selling point di un’auto di meno di tre metri, è stata la vera sfida”, ha commentato l’americano. Dunque ha evidenziato che “non si può disegnare un’auto elettrica sottostando a canoni visivi tradizionali, si devono infrangere le regole, anche drasticamente, per aprire la porta a forme nuove. Reds è la dimostrazione che è possibile avere qualcosa che sia altamente emozionale e immediato, ma anche funzionale e intellettualmente coinvolgente allo stesso tempo”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 3 =