Range Rover Velar: il nuovo Suv debutta al Salone di Ginevra

Il nome si ispira ai prototipi Range Rover degli anni '60: i pionieri del mondo dei SUV di lusso.

Range Rover Velar

In occasione dell’edizione 2017 del Salone di Ginevra sarà mostrato il nuovo Range Rover Velar. Il modello si posiziona fra Range Rover Evoque e  Range Rover Sport.

Range Rover Velar: una lunga tradizione del brand nei Suv

Il SUV di lusso ebbe origine nel 1970, quando Land Rover lanciò la prima Range Rover. Quasi mezzo secolo più tardi lo stesso spirito innovativo ha dato vita al quarto esponente della famiglia Range Rover. L’anteprima mondiale è in programma il 1° marzo. Addetti ai lavori e appassionati potranno invece vederlo da vicino in occasione del Salone di Ginevra 2017.

Tratti distintivi della vettura sono elegante semplicità, approccio visivo che tende al riduzionismo e avanzata tecnologia consumer oriented.

Range Rover Velar: ancora pochi dettagli sulle caratteristiche del mezzo

In attesa della presentazione ufficiale Land Rover ha preferito rilevare solo pochi dettagli sulle caratteristiche del nuovo Suv. E’ stato infatti diffuso per ora solo un teaser in cui la vettura è ripresa da dietro con una prospettiva dall’alto. L’immagine mette in evidenza linee eleganti e allo stesso tempo “pulite”, perfettamente in sintonia con la tradizione più recente della casa automobilistica.

Range Rover Velar: una vettura da prima della classe

Land Rover crede fortemente nelle potenzialità della nuova creatura. Con questo modello infatti si punta a riaffermare il proprio posizionamento di SUV brand leader nel mondo.

Gli obiettivi della casa automobilistica sono stati ben spiegati da Gerry McGovern, Land Rover Chief Design Officer: “Definiamo Velar la ‘Range Rover Avant Garde’ perché arricchisce il brand garantendo una nuova dimensione di glamour, modernità ed eleganza. La Range Rover Velar cambia tutto”.

Osservandola da vicino appariranno evidenti la raffinatezza, che la rende elegante per ogni situazione. È ideale infatti per percorrere ogni tipo di terreno. Rilevante anche la scelta di utilizzare materiali esclusivi e sostenibili  e le tecnologie più avanzate, perpetuando l’impulso Land Rover di spingersi “Above and Beyond”.

Anche il nome non è stato scelto a caso. Si ispira infatti a quello utilizzato nel 1969 dai tecnici inglesi al lavoro su alcuni esemplari di pre-produzione della prima generazione Range Rover. All’epoca la squadra impegnata sul progetto sentì la necessità di celare l’identità dei prototipi e scelse di adottare un nome in codice derivato dal verbo latino “velare”, che significa appunto velare, coprire.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto + 1 =