Porsche 911 Carrera GTS, come funziona l’innovativo sistema di propulsione

La nuova Porsche Carrera GTS non stravolge il suo design ma migliora l'aerodinamica: tutti i dettagli da conoscere

La Porsche 911 Carrera GTS, iconico modello della casa di Zuffenhausen, si evolve con l’introduzione della tecnologia ibrida. Questa vettura è la prima 911 stradale dotata di un sistema ibrido superleggero, che migliora le prestazioni rispetto al modello precedente. Aggiornamenti riguardano anche l’aerodinamica, gli interni, l’equipaggiamento di serie e la connettività.

Come funziona il sistema ibrido della Porsche 911 Carrera GTS

Il cuore della nuova 911 Carrera GTS è il sistema ibrido T-Hybrid che utilizza un turbocompressore elettrico, posizionato tra la girante del compressore e della turbina, che consente una rapida risposta della sovralimentazione. Il motore elettrico del turbocompressore genera fino a 11 kW (15 CV) di energia dai gas di scarico. La novità consiste nell’eliminazione della valvola Wastegate, permettendo l’uso di un solo turbocompressore per una potenza più dinamica e reattiva.

Il powertrain include un motore sincrono a magneti permanenti integrato nella trasmissione PDK a otto rapporti, che offre fino a 150 Nm di coppia aggiuntiva e 40 kW (54 CV) di potenza supplementare. Questi motori elettrici sono collegati a una batteria ad alto voltaggio da 1,9 kWh, funzionante a 400 V.

Il motore boxer da 3,6 litri, con cilindrata aumentata grazie a un alesaggio e corsa maggiorati, eroga 485 CV (357 kW) e 570 Nm di coppia. La potenza complessiva del sistema è di 541 CV (398 kW) e 610 Nm. I consumi si attestano a 11,0-10,5 litri/100 km, con emissioni di CO2 tra 251-239 g/km. L’auto accelera da 0 a 100 km/h in 3,0 secondi e raggiunge una velocità massima di 312 km/h.

Il design aerodinamico della 911 Carrera GTS è stato ulteriormente ottimizzato con nuovi paraurti, prese d’aria maggiorate e fari a LED con tecnologia Matrix. Il veicolo dispone di sospensioni ridotte di 10 mm, asse posteriore con ruote sterzanti di serie e il sistema PDCC per la stabilizzazione attiva del telaio. I cerchi da 21 pollici posteriori e da 20 pollici anteriori sono stati ridisegnati per migliorare l’estetica e la performance.

Porsche 911 Carrera GTS, interni e prezzi

Gli interni della nuova 911 Carrera GTS offrono una configurazione a due posti di serie, con un’opzione 2+2 disponibile. Il quadro strumenti è completamente digitale con uno schermo curvo da 12,6 pollici, e il volante multifunzione include tutti i comandi principali. Il sistema Porsche Communication Management (PCM) è dotato di uno schermo touch ad alta risoluzione da 10,9 pollici, che offre nuove funzioni di connettività.

La nuova 911 Carrera GTS è disponibile anche con trazione integrale, Cabriolet e Targa (solo con trazione integrale). I prezzi partono da 177.518 euro per la 911 Carrera GTS Coupé e da 133.686 euro per la 911 Carrera Coupé. Le consegne inizieranno a fine estate.

La 911 Carrera base ha subito miglioramenti con un motore boxer da 3,0 litri e doppia sovralimentazione, che sviluppa 394 CV (290 kW) e 450 Nm di coppia, permettendo un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi (3,9 con il pacchetto Sport Chrono) e una velocità massima di 294 km/h.

Articolo precedenteDecreto autovelox 2024, cosa prevedono le nuove norme
Prossimo articoloAudi A3 Allstreet, la prova su strada del crossover urbano dopo il restyling