Nuovo Peugeot Partner: più comfort e tecnologia per il veicolo commerciale

Prezzi a partire da 14.380 euro: il veicolo ha ottenuto l'International Van of The Year 2019

Nuovo Peugeot Partner

. eugeot aggiorna la sua gamma di veicoli commerciali con il Nuovo Partner: il mezzo si caratterizza per livello di comfort e prestazioni degni degli attuali modelli berlina del brand.

Nuovo Peugeot Partner: pronto per ogni esigenza professionale

Quando si pensa a un veicolo commerciale si fa riferimento soprattutto a qualcosa in grado di supportare l’attività lavorativo e senza troppi fronzoli. Peugeot Partner, ora disponibile con una nuova generazione, vuole però ribaltare questo principio: le sue proporzioni ora l’aspetto tipico di un furgone fragile e compatto. A livello estetico spiccano frontale con cofano accorciato, all’evoluta calandra, il parabrezza innovativo con la presenza dei fari con prong cromato integrato. La linea di cintura alta, abbinata allo sbalzo frontale e posteriore ottimizzati, dona energia all’intera gamma del nuovo PEUGEOT Partner.

Le dimensioni delle ruote e l’altezza al suolo sono state inoltre innalzate grazie al Pack Chantier [Site Pack].

La casa automobilistica francese, a distanza di vent’anni dall’esordio sul mercato del modello, punta ora rafforzare ulteriormente la propria presenza nel segmento di mercato F1, il più importante in Italia. Solo questo segmento vale nel nostro Paese il 30% dei veicoli commerciali leggeri.

Nuovo Peugeot Partner: comfort al top

In attesa di conoscere quale sarà l’effettivo riscontro sul mercato, il Nuovo Partner ha già raccolto un primo importante riconoscimento. E’ infatti stato insignito dell’International Van Of The Year 2019. Le novità per confermare il successo di vendite ottenuto in questi anni non mancano, a partire da qualità dinamiche e acustiche inedite.

Per la prima volta nel segmento è stato inserito Peugeot i-Cockpit. A bordo possiamo trovare ben 19 tecnologie di assistenza alla guida, caratteristica tutt’altro che comune nei veicoli commerciali.

Tra le innovazioni più importanti segnaliamo l’indicatore di sovraccarico (per guidare in totale sicurezza). Utile anche il Surround Rear Vision, un sistema in grado di facilitare ls visibilità nelle zone cieche grazie al supporto di specifiche telecamere.

Anche chi ha esigenze particolari potrà sentirsi soddisfatto: è infatti disponibile una versione con carico utile di ben 1.000 chili.

Nuovo Peugeot Partner: la flessibilità non manca

Difficile non trovare la versione che possa fare caso alle esigenze di ogni professionista. Oltre alle ormai conosciute Pro e Premium Doppia Cabina Mobile (soluzione che permette di variare la dimensione del vano di carico), sono disponibili Grip (pensata per chi cerca la migliore aderenza su tutti i terreni) e la Asphalt, ideale per coloro che passano tante ore a bordo del veicolo.

Complessivamente sul mercato saranno distinguibili ben 25 versioni, combinazione delle versioni Pro, Premium, Grip, Asphalt, di due passi (4,40m, anche con carico di 1.000 kg; 4,75m) e di quattro moderne motorizzazioni: BlueHDi 75; BlueHDi 100 S&S; BlueHDi 130 S&S; BlueHDi 130 S&S EAT8, con il nuovissimo e apprezzato cambio automatico a otto rapporti.

Il prezzo è decisamente allettante per il segmento. Si va da 14.380 euro della versione Furgone BlueHDi 75 (IVA esclusa) ai 21.480 euro della versione Furgone Blue HDi 130 S&S EAT8 1.000 kg passo corto.

Nuovo Peugeot Partner: alto livello di connettività

Un altro elemento che contraddistingue questo modello è differenza di quelli appartenenti allo stesso segmento è la connettività. E’ possibile infatti contare sulla navigazione connessa 3D con riconoscimento vocale.

Chi si trova a bordo può inoltre viaggiare in assoluta tranquillità grazie al PEUGEOT Connect SOS & Assistance: la singola pressione al pulsante integrato al veicolo ti permette di essere soccorso sul luogo dell’incidente o di segnalarlo. Lo smartphone può essere collegato al touch screen da 8 pollici con la funzione Mirror Screen Triple Play, mentre si ricarica per induzione.

Non mancano nemmeno le applicazioni Android Auto, Apple CarPlay o MirrorLink, in grado di funzionare sia se il veicolo è fermo sia se si è in movimento.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 6 =