Lightyear One: la berlina che si ricarica da sola

Cinque ex studenti olandesi hanno ideato un concept ad energia solare

Lightyear One

C’erano una volta cinque studenti che volevano cambiare il mondo. Quei ragazzi son diventati grandi e sono pronti al loro debutto ufficiale nel mondo dei motori col primo prototipo. Il prototipo si chiama Lightyear One e andrà in produzione nel 2020. Già ora sappiamo però che riscriverà la storia: si ricaricherà in totale autonomia.

Lightyear One: la ricerca ha dato frutti

L’ambizioso progetto nasce da 5 ex studenti del Solar team Eindhoven, che nel 2016 hanno fondato Lightyear. Mission principale: aumentare l’apporto di energia, diminuendo i consumi. Per dar vita al concept la startup olandese sta lavorando in sinergia con Edag. Avrà autonomia configurabile, tra i 400 e gli 800 km, a seconda della batteria. Alla base una piattaforma unica nel suo genere.

Impara Toyota

Come altri veicoli elettrici, sarà ricaricabile alla comune presa di corrente. Innovativo è però il rivestimento fotovoltaico: consentirà di fare un pieno 100% ecologico. Soluzione su cui tante imprese puntano fortemente, dai tedeschi della Sono ai cinesi di Hanergy, per finire con Thyssenkrupp, colosso sempre teutonico impegnato nel World Solar Challenge. Potenziale che non lascia indifferente nemmeno la Toyota, al lavoro per realizzare una superficie fotovoltaica per la Prius che ne possa incrementare l’autonomia.

Ricarica? No, grazie

Stando al quintetto, sarà possibile guidare la berlina solare a cinque posti per mesi senza effettuare alcuna ricarica. E nemmeno di notte sarà necessario arrestarne la marcia: nelle ore diurne sarà accumulabile l’energia prodotta dai pannelli. Assicurerà un’autonomia di circa 10.000 km all’anno ad esempio ad Amsterdam e 20.000 ad Honolulu. Prospettive in grado di convincere alcuni investitori ad apportare 5 milioni di euro nell’azienda. Nei primi mesi del 2020 usciranno i primi 10 esemplari della limited edition Signature destinata solo ai Paesi Bassi. Toccherà poi, sempre nel 2020, alla versione Pioneer uscire con 90 esemplari e dunque, durante il 2021, alla produzione di serie. Le vetture, già prenotabili, costeranno 119mila euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 2 =