Antigelo e liquido refrigerante per auto, qual è la differenza

L'antigelo deve essere diluito prima di inserirlo nel veicolo per un paio di motivi. Diverso è il caso del liquido refrigerante

Il liquido di raffreddamento è il prodotto che si metti nell’auto, mentre l’antigelo è l’ingrediente attivo nel liquido di raffreddamento che richiede la diluizione. Si tratta di due prodotti differenti e di conseguenza occorre comprendere le differenze prima di utilizzarli.

Si tratta infatti di due liquidi che possono essere gestiti anche direttamente dall’automobilista, senza la necessità di intervento di un tecnico specializzato. Il punto è che i termini sono spesso usati in modo intercambiabile, il che può causare molta confusione. Ed è problematica perché l’uso del prodotto sbagliato può avere effetti dannosi sul veicolo.

Differenza tra antigelo e liquido refrigerante

L’antigelo è una sostanza che abbassa il punto di congelamento dell’acqua. L’ingrediente attivo è tipicamente glicole etilenico o glicole propilenico. È utile perché può impedire ai liquidi di congelarsi all’interno di un sistema e causare danni. Quando l’acqua si congela, si espande e cristallizza. L’antigelo rende più difficile l’unione e la cristallizzazione delle molecole, causando l’abbassamento del punto di congelamento.

Il refrigerante è una miscela di antigelo e acqua, spesso in un rapporto 50/50. Viene pompato attraverso il motore e il nucleo del riscaldatore di un veicolo per assorbire il calore in eccesso. Quindi passa attraverso il radiatore per dissipare il calore all’aria esterna. Il liquido di raffreddamento scorre continuamente attraverso il sistema ma si guasta nel tempo. Dovrebbe essere cambiato ogni 40.000 chilometri circa per prevenire la corrosione e garantire un adeguato controllo della temperatura.

Come usare antigelo e liquido refrigerante

L’antigelo deve essere diluito prima di inserirlo nel veicolo per un paio di motivi. Innanzitutto, nonostante il nome, l’antigelo al 100% si congela effettivamente prima del liquido di raffreddamento. In secondo luogo, l’antigelo puro non è altrettanto efficace nel trasferire il calore dal motore e dal nucleo del riscaldatore. Quando si guida in una giornata estiva, diventa più importante per evitare il surriscaldamento del veicolo.

L’antigelo contiene additivi come silicati, nitrati e fosfati per proteggere dalla corrosione. Senza acqua, gli additivi si depositano e si perde la protezione contro la corrosione.

L’acqua può aiutare a mantenere il motore fresco, ma non funziona altrettanto bene del liquido di raffreddamento. L’acqua bolle più velocemente e a una temperatura inferiore rispetto al liquido di raffreddamento e si congela a una temperatura molto più alta. Mentre l’acqua distillata potrebbe essere un rimedio in caso di emergenza, è sempre meglio usare il liquido di raffreddamento appropriato per evitare problemi costosi.

Articolo precedenteToyota Rav4 plug-in 2021: prestazioni elevate con consumi ridotti per il suv giapponese
Prossimo articoloJuiceBox, come funziona la stazione di ricarica per auto elettriche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 + sedici =