Amazon acquista 100.000 furgoni elettrici Rivian, svolta nella consegna pacchi

Tre obiettivi: la riduzione delle emissioni di carbonio, il rispetto dell'ambiente e l'utilizzo di energia rinnovabile

Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha acquisito 100.000 furgoni elettrici del marchio Rivian promettendo che la società di ecommerce raggiungerà gli obiettivi climatici contenuti nell’Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo rispetto a quanto concordato al vertice. Amazon vuole essere direttamente coinvolto nella lotta ai cambiamenti climatici e per questo si sta impegnando in prima persona per frenare le conseguenze dell’effetto serra.

L’annuncio dell’investimento arriva in contemporanea con il progetto The Climate Pledge. Tre gli obiettivi dichiarati nel lungo periodo: la riduzione delle emissioni di carbonio, il rispetto dell’ambiente e l’utilizzo di energia rinnovabile.

Svolta ecologica per Amazon nella mobilità

Jeff Bezos, fondatore e presidente di Amazon, ha annunciato l’impegno per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi dieci anni prima del previsto. Il progetto prevede misure per la completa decarbonizzazione entro il 2040, ma come spiegato dalla stessa multinazionale, il raggiungimento di questi obiettivi è possibile solo in collaborazione con altre grandi aziende e con la catena di fornitori.

Tuttavia l’intenzione è di utilizzare la posizione e la visibilità per aprire la strada. In qualche modo il gigante di Seattle punta a diventare un esempio per altre aziende di trasporti e del mondo hi-tech, affinché sia imboccata la strada della decarbonizzazione permanente per contenere i cambiamenti climatici.

Flotta di trasporti a zero emissioni

Amazon è la prima firmataria del progetto di eliminazione totale delle emissioni di carbonio entro il 2040 ovvero dieci anni prima rispetto al 2050, la data fissata dall’Accordo di Parigi. Un altro dei piani per raggiungere gli impegni concordati passa dalla creazione di una flotta di trasporti a zero emissioni. Di conseguenza il ceo di Amazon ha annunciato l’acquisto di 100.000 furgoni elettrici dal produttore americano Rivian, le cui prime unità inizieranno a consegnare i pacchi nel 2021.

Secondo la società, il processo di consegna sarà completato nel 2024. Questi furgoni saranno basati sui modelli Rivian R1S e R1T. Puramente elettrici non sono ancora disponibili, sebbene possano essere prenotati in anticipo.

La tabella di marcia è presto detta: l’investimento di circa 440 milioni di dollari prevede l’utilizzo di circa 10.000 veicoli elettrici nel 2022 e i restanti 90.000 veicoli entro il 2030. Amazon ha scelto questo produttore per i legami commerciali in corso. A oggi i termini dell’accordo non sono noti, sebbene da Rivia affermino che Amazon risparmierà fino a 4 tonnellate di anidride carbonica all’anno quando la flotta di 100.000 furgoni sarà pienamente operativa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 5 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.