Monopattini elettrici, app per noleggio: funzionamento e prezzi

Sono numerosi i servizi di sharing di monopattini elettrici presenti in Italia

Il numero di persone che utilizzano monopattini elettrici è in aumento. Quasi ogni giorno vediamo persone che guidano scooter elettrici per andare a scuola, lavorare e fare commissioni. Questo perché offre molti vantaggi come evitare il traffico. Inoltre, questa è un’ottima alternativa soprattutto per chi è in ritardo per un appuntamento o ha un budget limitato e non vuoi usare mezzi alimentate a gas.

La diffusione di una serie di app che favoriscono il noleggio non può che incentivarne la circolazione. Punto di forza dei monopattini elettrici è la facilità d’uso. Non c’è bisogno di una lezione di guida e tutto quello che c’è da fare è sedersi o stare in piedi sullo scooter elettrico e ruotare l’acceleratore per controllare la velocità.

Bird. Tra le aziende pioniere della smart mobility, la start up californiana è presente con i monopattini elettrici Bird Two di ultima generazione e i Bird One con 50 chilometri di autonomia. Costa 1 euro per lo sblocco e 25 centesimi al minuto.

Bitmobility. La società che gestisce la flotta dei monopattini neri, bianchi e blu è tutta italiana, ha sede nel Veronese ed è presente in 11 città d’Italia. Costa 1 euro lo sblocco, 15 centesimi al minuto di corsa e 5 centesimi al minuto la messa in pausa. Formule abbonamento giornaliere (da 3,99 euro), settimanali (10,99 euro) o mensili.

Circ. Design, sicurezza e durata sono gli obiettivi dell’azienda berlinese: monopattini dalla linea minimalista, in lega di alluminio e ruote a elevata aderenza. Costa 1 euro lo sblocco e 25 centesimi al minuto.

Helbiz. L’azienda newyorkese è stata la prima in Italia a offrire monopattini in sharing. Costa 1 euro lo sblocco e 20 centesimi al minuto. Il mensile a 29,99 euro vale in tutte le città in cui è presente. Si prenota anche con l’app Telepass Pay.

Lime. I mezzi della californiana Lime sono in oltre 100 città nel mondo. Costa 1 euro lo sblocco e 25 centesimi al minuto. Chi ricarica o consegna i monopattini negli hub dedicati, guadagna crediti gratuiti.

Ridedott. Fondata nel 2018, la start up di Amsterdam offre monopattini in sharing in 15 città europee. Costa 1 euro lo sblocco e 19 centesimi al minuto. Pacchetti risparmio, crediti per l’uso in certi orari, numero di corse o di km.

Voiscooters. I monopattini rosa dell’azienda svedese si trovano in quasi 50 città europee. Costa 19 centesimi al minuto, al momento senza costo di sblocco. Ha una scuola-guida online: chi risponde a quiz di corrette regole stradali su RideLikeVoila guadagna crediti gratuiti.

Wind. La start-up con sede a Barcellona gestisce in città la flotta dei monopattini di colore giallo. Costa 1 euro lo sblocco e 19 centesimi per ogni minuto di corsa. Daily pass a 6,99 euro.

Articolo precedenteTaxi robot di Amazon senza guidatore, come funziona
Prossimo articoloMercedes EQA, crossover elettrico con autonomia di 426 chilometri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × tre =