Nuova Audi A1 Sportback: partner ideale per il lifestyle urbano

Entra in scena la seconda generazione della compatta dei quattro anelli

Nasce e si sviluppa la nuova Audi A1 Sportback. L’elemento caratterizzante della è il design dinamico. Grazie ai sistemi d’infotainment e assistenza al conducente, la nuova vettura made in Ingolstadt è pienamente integrata nel mondo digitale. Le inedite linee di allestimento lasciano ampio spazio alla personalizzazione.

Design degli esterni

Sin dal primo sguardo, il design di nuova A1 Sportback identifica la vettura come un’autentica Audi. In lunghezza cresce di 56 mm e misura così 4,03 metri. Allo stesso tempo, resta pressoché invariata la larghezza (1,74 metri) a fronte di un’altezza di soli 1,41 metri. L’ampia carreggiata e gli sbalzi ridotti donano un aspetto sportivo, caratterizzato da linee tese. La griglia single frame, larga e collocata in posizione ribassata, e le prese d’aria laterali risaltano sul frontale dal grande impatto visivo. Sotto il bordo del cofano motore sono presenti tre fessure piatte.

Più spazio e più comfort

Nuova Audi A1 Sportback è nettamente più spaziosa e porta in dote un maggiore comfort per il conducente e i passeggeri. Il volume del vano bagagli cresce di 65 litri: in configurazione standard ha una capienza di 335 litri, mentre con lo schienale posteriore abbattuto arriva a 1.090 litri. La soglia di accesso a solo 67 centimetri da terra risulta particolarmente bassa e comoda.

Nativa digitale: comandi e visualizzazione

La dotazione di serie della versione d’accesso può contare sulla strumentazione integralmente digitale, forte di un display ad alta risoluzione da 10,25 pollici, nonché sul volante multifunzione. L’Audi virtual cockpit (a richiesta) visualizza una nutrita gamma d’informazioni nel campo visivo del conducente: dalla navigazione adattiva ai contenuti dell’infotainment, inclusi i servizi Audi connect e le rappresentazioni grafiche dei sistemi di assistenza al conducente.

Potenti ed efficienti: i motori nuova Audi A1 Sportback

Sono disponibili efficienti propulsori TFSI la cui potenza spazia da 95 a 200 CV. In linea con la filosofia Audi del rightsizing, alla base della gamma vi sono le unità a tre cilindri da un litro e 116 CV (30 TFSI), mentre al top spiccano i quadricilindrici con cubatura di 1,5 litri e 150 CV o di 2 litri e 200 CV. A questi propulsori seguirà la versione da 95 CV del 1.0 TFSI. Tutti i motori si avvalgono della sovralimentazione mediante turbocompressore, dell’iniezione diretta e del filtro antiparticolato. Per tutti i propulsori, Audi propone un cambio manuale o la trasmissione S tronic a doppia frizione a 7 rapporti. Unica eccezione il 40 TFSI, abbinato di serie a un cambio S tronic a 6 marce.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + tredici =