Hyundai Santa Fe 2024, restyling totale per la quinta generazione

Con una lunghezza di 4,83 metri, la quinta serie di Hyundai Santa Fe 2024 si ispira alle proporzioni tipiche dei veicoli fuoristrada

Il nuovo suv Hyundai Santa Fe rappresenta non solo il percorso stilistico innovativo di Hyundai, ma anche la sua filosofia costruttiva orientata verso soluzioni multi-energia. La trasformazione generazionale del Santa Fe si caratterizza per una rivoluzione stilistica evidente, caratterizzata da forme più squadrate e imponenti, mantenendo un’elegante coerenza.

Come si rinnova Hyundai Santa Fe 2024

Con una lunghezza di 4,83 metri, la quinta serie di Hyundai Santa Fe 2024 si ispira alle proporzioni tipiche dei veicoli fuoristrada. I passaruota accolgono cerchi imponenti da 21 pollici, mentre il frontale e la parte posteriore sono parallelamente allineati al terreno, mantenendo un tetto lineare per preservare l’abitabilità interna.

Gli interni, capaci di ospitare fino a 7 passeggeri distribuiti su 3 file, presentano un design sobrio ma impattante. Sulla Santa Fe, la disposizione del sedile è ergonomicamente progettata, con un’altezza che consente una posizione di guida in cui le gambe non sono eccessivamente piegate e il volante presenta un’inclinazione ottimale. La visibilità anteriore è ben curata, sebbene gli ingombri possano risultare inizialmente complessi da valutare.

Per quanto riguarda la visibilità posteriore, è preferibile fare affidamento sulle videocamere integrate, compresa la retrocamera visualizzata su uno specchietto interno che funge da schermo. Questo dettaglio si rivela particolarmente pratico quando il veicolo è carico e i bagagli possono ostruire la vista attraverso il lunotto.

L’abitacolo è ricco di gadget tecnologici, mirati a migliorare la sicurezza e fornire supporto al conducente. La plancia è dominata da un doppio schermo curvo da 12,3 pollici, utilizzato per quadro strumenti e infotainment. Un terzo display, posizionato leggermente più in basso, è dedicato al controllo del climatizzatore, combinando comandi touch con manopole fisiche. Il sistema multimediale, controllato da pulsanti situati poco al di sopra della plancia del climatizzatore, offre un accesso agevole alle varie funzioni.

La dotazione di sicurezza è di alta qualità e include una telecamera dedicata al monitoraggio dell’attenzione del guidatore. Funzionalità come il controllo del traffico posteriore con frenata automatica e la guida assistita di livello 2 con cambio automatico di corsia contribuiscono ulteriormente alla sicurezza e al comfort di guida.

Rivoluzione stilistica per Hyundai Santa Fe 2024

Il vasto tunnel centrale ospita una vaschetta portaoggetti dotata di una piastra di ricarica wireless per due smartphone. Gli interni offrono numerose opzioni di personalizzazione, basate su cinque diverse tonalità. I sedili della seconda e terza fila possono essere ripiegati, scomparendo sotto il pavimento del bagagliaio, il quale ha visto un aumento di capacità di 91 litri, raggiungendo una volumetria minima di 725 litri con la sola terza fila di sedili abbassata.

Non sono ancora disponibili le specifiche dettagliate dei motori della nuova Santa Fe. Ma saranno tutti elettrificati, con powertrain full hybrid e plug-in, basati su un motore benzina da 1.600 cc con potenze comprese tra 160 e 180 CV, abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti. Il pacchetto di assistenze alla guida è completo, includendo la frenata d’emergenza, il mantenimento della corsia e soluzioni innovative in grado di regolare la portata dei freni in base alla presenza di altri veicoli e alle condizioni della strada. La disponibilità sul mercato europeo è prevista a partire dalla metà del 2024.

Al momento della redazione di questo testo, i prezzi della vettura non sono ancora stati ufficialmente comunicati. La disponibilità per l’ordine della vettura è prevista per la primavera, con le prime consegne pianificate per giugno 2024. Ma prevediamo che i prezzi di partenza si aggireranno attorno ai 50.000 euro, con una lieve variazione rispetto al modello precedente.

Articolo precedenteAuto usate: calano i prezzi, crescono le vendite
Prossimo articoloAuto elettriche: come funziona il raffreddamento per ottenere il massimo dalla batteria