Toyota Land Cruiser, prova su strada del 4×4 fuoristrada

Toyota Land Cruiser è un'auto grande, imponente e dalle dimensioni ragguardevoli

Con 70 anni di storia alle spalle, il Land Cruiser si è guadagnato il suo posto nel mercato. È un’auto che non nasconde la sua vocazione per il fuoristrada, ma allo stesso tempo si è evoluta in un comodo 4×4 su strada con un nuovo motore che supera i 200 CV.

Toyota Land Cruiser è diventato sinonimo di robustezza e capacità fuoristrada per 11 generazioni e oltre 10 milioni di unità vendute in tutto il mondo con molteplici varianti tra le serie Light Duty, Heavy Duty, Station Vagon e gli enormi Megacruiser e FJ.

Esperienza di guida con Toyota Land Cruiser

Toyota Land Cruiser è lungo 4.840 mm, largo 1.885 mm, senza specchietti, e alto 1.845 mm. È un’auto grande, imponente, dalle dimensioni ragguardevoli e che si accompagna anche a forme che la fanno apparire più grande. Una morfologia determinata direttamente dalla sua natura 4×4 con muso alto e carro posteriore per migliorare gli angoli in fuoristrada.

Per accedere al posto di guida bisogna alzarsi sul gradino laterale e accomodarsi in una posizione di guida molto alta, più di quella a cui siamo abituati in qualsiasi suv. All’interno i materiali sono ben posizionati con una giusto equilibrio tra elementi rigidi o non troppo imbottiti e parti più morbide. Il risultato è giapponese al 100% con un set ben rifinito, con buone regolazioni, senza scricchiolii o spazi vuoti e che trasuda solidità senza il minimo accenno di espediente.

I sedili anteriori sono comodi e regolabili elettricamente, così come il piantone dello sterzo. Il volante ha due inserti in legno che gli conferiscono un’aria premium. Lo spazio per gli occupanti anteriori è corretto come non potrebbe essere altrimenti in un’auto come questa, ci sono anche più spazi per lasciare oggetti con o senza coperchio, e in mezzo un vano portaoggetti refrigerato con un’ottima capacità di conservare la bevanda fresco durante le escursioni.

Il cruscotto segue la stessa linea semplice ed efficace con due quadranti analogici e un piccolo schermo digitale a colori in mezzo. Al centro della plancia trova posto il sistema di infotainment che in questa versione monta la Toyota Touch 2&GO con schermo da 8 pollici. Con i sedili aperti, il bagagliaio ha appena 20 cm di profondità, passando da una capacità di 553 litri a soli 104 litri.

Toyota Land Cruiser confortevole in qualsiasi condizione

Sulla strada la Toyota Land Cruiser è un’auto più sorprendente di quanto possa sembrare. È ancora una massa incentrata sull’efficacia sui tratti sterrati, ma i giapponesi sono riusciti a creare un veicolo confortevole in qualsiasi condizione. Il cambio automatico a sei marce funziona bene, mantenendo il motore a giri bassi quando possibile e sfruttando le enormi quantità di coppia generata dal motore diesel.

Il cambio automatico con convertitore di coppia a sei velocità è chiaramente comodo e ben si adatta all’uso dei Land Cruiser. Gli ingegneri giapponesi hanno realizzato un comodo 4×4 nell’uso quotidiano, con un elevato comfort sull’asfalto e che non sembra un’auto goffa nonostante le sue dimensioni.

Articolo precedenteBMW 320e Touring, quale efficienza del motore elettrico: caratteristiche e autonomia
Prossimo articoloCosì l’intelligenza artificiale trasformerà le auto del futuro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here