Auto e tecnologia: il binomio si rafforza con idee sempre più innovative

Una importante innovazione è il display a prova di privacy, progettato per essere visto solo dal passeggero anteriore ed eliminare le distrazioni per il guidatore

La quasi totalità delle case automobilistiche puntano su prodotti di ultima generazione dal forte sapore tecnologico, a cominciare da Stellantis con Citroen Ami urban ev, Citroen future mobility Concept, Jeep Grand Cherokee 4xe, race car DS Automobiles Formula E, Nuova Fiat 500.

Le tecnologie che vedremo nei prossimi anni

Il reveal più emozionale è stato quello della Mercedes Vision EQXX coupé quattro posti, che segna un decisivo passo in avanti sul piano di efficienza energetica, guida autonoma e fruibilità del veicolo per guidatore e passeggeri. Un tema ben sviluppato anche dal colosso tedesco Bosch che in Nevada ha esibito le offerte all’interno delle auto del futuro grazie al networking: dalla comunicazione con altri utenti della strada e con l’ambiente, ai servizi basati su Cloud per migliorare comfort e sicurezza.

Oltre all’infotainment, l’innovativo computer centrale di Bosch potrà essere utilizzato anche per i sistemi Adas e la stessa guida automatizzata. Molte anche le altre anticipazioni dei modelli del futuro, come il display LCD trasparente che sostituirà la visiera parasole ma che – essendo collegato a una telecamera che osserva gli occhi del guidatore – oscurerà solo l’area in cui il conducente è accecato.

Per Bosch la mobilità del futuro abbraccia tutti i sistemi propulsivi e tutte le soluzioni, dalle due ruote in su. Da Continental è arrivata la proposta innovativa che strizza l’occhio alla tradizione: grazie al display ShyTech – in apparenza un normale cruscotto in legno o pelle – display o elementi di comando touch diventano visibili solo quando necessario.

Ecco il display a prova di privacy

Altra importante innovazione è il display a prova di privacy, progettato per essere visto solo dal passeggero anteriore ed eliminare le distrazioni per il guidatore. Lo specialista dei sensori Blickfeld ha mostrato una concept car con piccoli sensori lidar denominati Vision Mini montati in diversi punti della carrozzeria senza alterare l’aspetto della vettura. Anche Ibeo ha sviluppato un nuovo sensore lidar allo stato solido compatto e privo di parti mobili.

Infine, debutto della vietnamita VinFast guidata dall’ex numero 1 di Opel, Lohscheller. Tre modelli su 5 in gamma sono stati disegnati dalla Torino Design. BMW ha mostrato l’elettrica ad alte prestazioni iX M60 con oltre 600 CV per i 50 anni del brand M. Hyundai, Fisker, Volvo e Qualcomm hanno lanciato varie tecnologie, mentre Chevrolet Silverado è stata la novità di General Motors.

Articolo precedentePorsche Panamera Platinum Edition 2022: lusso e prestazioni per la versione esclusiva
Prossimo articoloHonda e la serie e:N con 5 auto elettriche di nuova generazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here