Renault 5 E-Tech: dotazione tecnologica a prezzi abbordabili

Con una lunghezza di 3,92 metri, Renault 5 si posiziona tra la Twingo e la Clio, con una larghezza di 1,77 metri e un passo di 2,54 metri

renault 5

Il nuovo corso intrapreso da Renault, caratterizzato dalla fusione di elementi elettro e retrò, porta il tocco del manager Luca De Meo, principale artefice della rinascita del marchio francese. Sotto la sua guida, Renault sta riportando chiarezza e precisione nel posizionamento del brand, focalizzandosi sul revival di modelli iconici e sull’elettrificazione.

Un esempio di questa strategia è la Renault 5, interpretazione contemporanea del celebre modello degli anni 70, caratterizzata esclusivamente da motori elettrici, uno stile distintivo e un ricco comparto tecnologico. Questo veicolo, con una batteria da 52 kWh, può raggiungere un’autonomia massima di 400 chilometri ed è previsto essere commercializzato a un prezzo inferiore ai 25.000 euro per le versioni con batteria da 40 kWh e un’autonomia di 300 chilometri.

Seguendo la filosofia di reintrodurre modelli che hanno segnato la storia di Renault, nel corso del 2024 sarà presentata la versione definitiva della nuova Renault 4.

Design ed emozioni per la nuova Renault 5 E-Tech

Con una lunghezza di 3,92 metri, la Renault 5 si posiziona tra la Twingo (più corta di 30 cm) e la Clio (più lunga di 9 cm), con una larghezza di 1,77 metri e un passo di 2,54 metri caratterizzato da sbalzi ridotti. All’interno, il cruscotto digitale da 7 o 10 pollici fornisce informazioni legate alla guida, con cinque opzioni di visualizzazione disponibili. Il display multimediale centrale, invece, ha una dimensione di 10 pollici in tutte le versioni ed è alimentato dal sistema OpenR Link con integrazione Google negli allestimenti Techno ed Iconic Cinq.

Basata sulla piattaforma AmpR Small della Renault 5, che Luca De Meo pianifica di adottare per la futura Twingo e di offrire ad altri produttori automobilistici, la concept 4Ever Trophy preannuncia la nuova Renault 4. Questa concept si distingue per i suoi richiami stilistici al passato, evidenziati dai fari anteriori rotondi equipaggiati con tecnologia Led Matrix. Analogamente, i fari posteriori a forma di capsula richiamano l’iconico modello del passato, aggiungendo un tocco di nostalgia al design contemporaneo.

La strategia di riallineamento dei nomi e dei modelli che hanno segnato la storia della Renault si riflette anche sulla Scenic ETech, recentemente insignita del prestigioso premio Car of The Year 2024. Con una lunghezza di 4,47 metri, una larghezza di 1,86 metri, un’altezza di 1,57 metri e un passo di 2,78 metri, la quinta generazione della Scenic è completamente elettrica e si basa sulla piattaforma CMF-EV condivisa con la Megane E-Tech. Caratterizzata da sbalzi minimi e un pianale piatto, offre un abitacolo spazioso con cinque posti comodi e una capacità di carico che varia da 545 a 1.670 litri.

Quale strategia per Renault e Dacia

Mentre Renault si distingue per il recupero di modelli storici prodotti oltre 50 anni fa, la strategia adottata da Dacia è altrettanto efficace ma diversificata. Dopo aver abbandonato l’immagine di costruttore low-cost, il marchio rumeno continua a introdurre nuovi modelli sul mercato, come la seconda generazione di Spring, city car elettrica che unisce sostanza, versatilità e tecnologia all’avanguardia, il tutto a un prezzo accessibile, offrendo un’autonomia di 220 chilometri. Nel corso dell’anno sarà presentata la versione di serie del suv Bigster, già anticipato come concept. Con una lunghezza di quattro metri e mezzo, questo veicolo si posizionerà al di sopra della terza generazione di Duster, recentemente rinnovata e ora disponibile anche in versione full hybrid.

Dacia ha presentato una nuova strategia di prodotto che prevede l’introduzione di sette nuovi modelli sportivi elettrici Alpine tra il 2024 e il 2030. La prima di questi sarà la A290, una compatta sportiva derivata che debutterà nel 2024. Nel 2025 sarà la volta dell’Alpine Crossover GT completamente elettrico.

Articolo precedenteAuto diesel usate 2024, quali comprare
Prossimo articoloKia, in arrivo 15 elettrosuv per tutti