Peugeot 308 elettrica: berlina e station wagon con autonomia di 400 chilometri

Il nuovo modello di Peugeot 308 inaugura una nuova era per questa storica vettura, proiettandola nel segmento dell'elettrico

Peugeot resta fedele alla sua proposta di piattaforme multi-energy. Il marchio francese, che ha già in portafoglio modelli come il 208, 2008 e 3008 , tra gli altri, continua ad aumentare la sua offerta di mercato con la gamma 308.

Dopo le versioni diesel, benzina e ibrida plug-in, è previsto che a luglio 2023 inizi la produzione in serie della Peugeot e-308, la versione 100% elettrica della compatta che sarà proposta sia nella carrozzeria di famiglia (station wagon) e il salone di cinque porte. Con questo, il 308 è il primo modello del marchio che riceve tutte le tecnologie meccaniche.

Nuova era per Peugeot 308 elettrica

Peugeot e-308 è montata sulla piattaforma EMP-2, una novità visto che inizialmente non era prevista per le auto elettriche, ma un buon compromesso di peso e spazio è stato ottenuto dividendo la batteria in due blocchi diversi.

La nuova Peugeot e-308 ha la missione di coprire il 20% delle vendite del modello nel suo primo anno, lasciando un altro 20% alla versione ibrida plug-in. Con questo impegno per l’elettrificazione, il marchio francese propone una soluzione su misura per l’utente. Essendo un modello più grande, l’e-308 offre un motore elettrico da 156 CV (115 kW), che è 20 CV in più rispetto alle versioni della Peugeot e-208 ed e-2008, sebbene in realtà sia lo stesso tipo di elica. Il marchio annuncia una coppia di 270 Nm.

La batteria è di 54 kWh con cui raggiunge un’autonomia tra le ricariche di circa 400 chilometri, anche se il marchio non ha voluto perfezionarlo ulteriormente fino a quando non raggiunge il mercato. Si tratta di una cifra alta se la confrontiamo con modelli concorrenti che sono dotati di batterie di maggiore capacità.

Berlina e station wagon per Peugeot 308 elettrica

Nella presentazione esclusiva per i membri della giuria Car Of The Year, i responsabili di Peugeot hanno annunciato che si tratta di un modello che persegue la logica evoluzione del mercato. Per questo hanno confermato la scommessa nelle due versioni, berlina e station wagon.

Lo sviluppo della nuova Peugeot e-308 è stato effettuato in contemporanea con un altro modello del gruppo Stellantis, Opel Astra, che ha annunciato anche una variante 100% elettrica e di cui è prevista anche l’immissione sul mercato nel 2023.

L’efficienza della batteria va ricercata nella sua composizione. Le celle sono realizzate con catodi chimici NCM 811 contenenti l’ 80% di nichel, il 10% di cobalto e il 10% di manganese. Trasportando meno cobalto rispetto a quelli tradizionali, aumenta la sua densità di energia e quindi la capacità reale della batteria mantenendo lo stesso volume e peso. Il consumo potrebbe avvicinarsi ai 12,5 KWh ogni 100 chilometri percorsi.

Articolo precedenteDifferenze, vantaggi e svantaggi tra acquisto diretto, leasing o noleggio auto
Prossimo articoloPneumatici auto, come scegliere quelli adatti per la sicurezza su strada

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here