Multe auto quando e come si può pagare meno

Con l'obiettivo di ridurre il numero di multe auto che non vengono pagate ed eventuali ricorsi sono stati introdotti degli sconti che consentono il pagamento della sanzione in misura ridotta.

Pagare meno le multe auto è consentito in alcuni ben precisi casi grazie a un decreto legge che ne stabilisce modi e tempi con l’obiettivo di ridurre la percentuale di sanzioni inevase e far desistere il cittadino dal proporre un’eventuale contestazione.

Multe auto: quando è possibile pagare meno

E’ possibile pagare meno le multe auto nella misura del 30% se vengono rispettati determinati requisiti stabiliti dal decreto legge che disciplina questa forma di sconto per invogliare i conducenti sanzionati a pagare la multa e ad evitare cosi aggravi di spesa.

Il requisito principale che deve essere rispettato attiene all’arco temporale, infatti per pagare meno una multa è necessario effettuare il pagamento entro 5 giorni dall’avvenuta notifica, che può avvenire o direttamente da parte del vigile o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. E’ bene quindi prendere visione della multa il prima possibile se si vuole pagare meno in quanto la data che fa fede è quella indicata sull’avviso di raccomandata.

La possibilità di pagare meno le multe auto spetta a tutti, compresi i neopatentati indipendentemente dai punti residui sulla patente e abbraccia tutte le violazioni del Codice della strada fatta eccezione per quelle che prevedono la sospensione della patente, la confisca del veicolo, la guida in stato di ebbrezza e l’eccesso di velocità oltre i 40 chilometri orari:.

Lo sconto del 30% riguarda anche il caso di circolazione senza l’assicurazione auto o con l’assicurazione scaduta, in questi casi è possibile pagare meno se si dimostra di aver assicurato il veicolo entro 5 giorni dall’avvenuta contestazione o notifica.

Come pagare meno le multe auto

Le multe auto oggetto dello sconto possono essere pagate nelle seguenti modalità:

  • In contanti presso la Sezione Polizia Stradale indicata  sul verbale
  • Tramite bollettino postale
  • Online sul sito di Poste Italiane visitando la sezione dedicata

A prescindere dalla modalità di pagamento scelta, la persona sanzionata dovrà indicare l’esatto importo scontato del 30% (pena la non ammissione al pagamento in misura minore), il numero di conto corrente della Polizia Stradale e la targa del veicolo con la data del verbale da inserire nel campo dedicato alla causale di pagamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − undici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.