Nissan Qashqai 2018: prezzi, motori, novità

Stare al volante diventa quindi meno stressante ma soprattutto più sicuro

Nissan Qashqau

Non è un caso che Nissan Qashqai sia da tempo il crossover più venduto più venduto in Europa e in Italia. Il mezzo è infatti dotato del giusto bilanciamento tra affidabilità, guidabilità e comfort a bordo. Ora in Italia è disponibile anche con il sistema di assistenza alla guida PROPILOT.

Nissan Qashqai: ecco la tecnologia PROPILOT

La tecnologia è sempre più presente nelle auto di nuova generazioni con lo scopo di migliorare l’esperienza a bordo di guidatore e passeggeri. Nasce proprio con questo scopo l’introduzione su Nissan Qashqai di PROPILOT, la tecnologia di assistenza alla guida realizzata da Nissan e posta ai vertici della categoria.

Il sistema è in grado di agire su sterzo, freno e acceleratore e consente di controllare in modo ancora più preciso la vettura. Chi si mette al volante può quindi sentirsi più sicuro.

Questa funzione innovativa può essere impostata quando ci si trova a percorrere un’autostrada a singola corsia. Poter usufruire di questa opportunità può essere davvero molto utile soprattutto quando ci si ritrova in situazioni di traffico a bassa velocità e di crociera ad alta velocità.

Grazie a questa innovazione la casa automobilistica giapponese punta a compiere un primo passo verso la guida autonoma, un ambito che genera curiosità tra molti possessori di automobili, ma che può generare ancora qualche timore. Con PROPILOT chi si trova alla guida resta comunque l’unico responsabile del controllo e del comportamento del veicolo.

Nissan Qashqai: come funziona PROPILOT

Sfruttare le potenzialità di PROPILOT è davvero semplice anche con chi non è particolarmente avvezzo con i dispositivi tecnologici. È possibile infatti utilizzarlo premendo un tasto specifico presente sulla razza destra del volante. Successivamente è necessario utilizzare l’adiacente pulsante SET che consente proprio di mantenere la velocità impostata e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Il conducente ha la possibilità di seguire in prima persona il funzionamento del sistema attraverso le spie di avviso accompagnate da segnali acustici.

Il sistema può essere davvero provvidenziale per migliorare il livello di sicurezza a bordo. È iin grado rallentare la vettura fino a fermarla quando il traffico è ritenuto eccessivo. Se la sosta dovesse durare fino a un massimo di tre secondi la vettura ripartirà in maniera automatica. In caso invece di fermata più duratura spetta al conducente premere il pulsante RESUME o l’acceleratore per riprendere la marcia.

PROPILOT può essere inoltre utilissimo anche per chi può avvertire qualche timore nel viaggiare in autostrada. Il dispositivo riesce a mantenersi al centro della corsia prescelta grazie al sistema di riconoscimento delle strisce che la delimitano di cui è dotato.

Sul parabrezza del Suv è montata una specifica telecamera, che lavora in sincrono con un radar posizionato dietro il logo Nissan nella griglia frontale. Questi due accessori sono fondamentali per il funzionamento di PROPILOT.

Nissan Qashqai: le caratteristiche del motore

Nissan Qashqai dotata di sistema PROPILOT monta un motore 1.6 dCi 130 CV 2WD e 4WD manuale e 2WD automatico, a partire dall’allestimento N-Connecta e di serie sulla versione top di gamma Tekna+ 2WD automatico al costo di 500€.

Per chi sceglie invece gli altri allestimenti N-Connecta e Tekna il costo può variare in base dotazioni tecnologiche già presenti sulla vettura.

Nissan Qashqai: ai vertici della categoria

Al momento del suo esordio sul mercato, datato 2007, Nissan Qashqai ha inaugurato un nuovo segmento di vetture che comprende al momento ben 26 modelli. Il veicolo targato Nissan vanta però un record non da poco rispetto ai concorrenti: in Italia è leader del mercato C-SUV con oltre 31.300 unità vendute nei dodici mesi del 2017.

Non è finita qui. In Europa Nissan ha venduto 2,3 milioni di esemplari. Mai nessun modello nella storia della casa automobilistica aveva raggiunto numeri così importanti.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + quindici =