Olio motore: trucchi per vetture stradali più potenti

Il trionfo iridato di Mercedes ha sollevato un bel polverone. Escamotage, a dire il vero, utilizzato anche per modelli omologati.

olio motore

Lewis Hamilton conquista il suo quarto titolo mondiale in Formula 1 e danno addosso alla Mercedes. Tv, quotidiani e siti web non perdonano alle frecce d’argento l’utilizzo, a loro dire illecito, dell’olio motore, iniettato nella combustione, non solo per la lubrificazione, ma anche per potenziare i motori con sostanze anti-detonanti. In realtà è conforme al regolamento FIA. A proposito, analizziamo le tecniche di lubrificazione che oggi ritroviamo anche nelle vetture stradali.

Olio motore: ricircolo nei modelli omologati

I modelli omologati prevedono un sistema di ricircolo dei vapori di olio. Separatori e labirinti interni, integrati, frenano, per decantazione, la componente liquida, al fine di ridurre il consumo. Occhio però: i motori turbodiesel, per eccesso di diluizione di gasolio incombusto nella coppa olio, possono accusare il fenomeno dell’autoalimentazione. L’olio trafila cioè in camera di combustione e, tramite la compressione, viene bruciato come fosse gasolio. Aspirato dal sistema di ricircolo, alimenta quindi in modo incontrollato il motore, che raggiunge regimi molto elevati fino alla rottura.

Olio motore: motori a benzina o Multiair

Per i nuovi motori stradali a benzina o Multiair la depressione, molto scarsa nel collettore di aspirazione, aumenta tramite il gruppo farfallato. In posizione di quasi chiusura, fa sì che i vapori siano ispirati dal sistema di ricircolo. Valori di depressione anche nel basamento, a differenza dei motori turbocompressi. I condotti aria sottostanti sono sotto pressione, ragion per cui non è possibile immettere i vapori d’olio. Il ricircolo va così confluito nella parte superiore del turbo. In tal modo l’aria inviata agli intercooler, e da questi al motore, conterrà miscelati anche vapori d’olio.

Olio motore: altre soluzioni

L’olio motore è possibile spremerlo in camera di combustione anche attraverso metodi alternativi, per esempio può passare tra guide-valvole e steli valvole. Consumo limitato sui motori di serie installando anelli paraolio a monte dello stelo valvola. Infine, si può anche operare sui giochi di accoppiamento tra canne cilindri e pistoni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − diciotto =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.