Migliori auto plug-in: le versioni di punta

Con 25.300 euro vi portate a casa la Hyundai Ioniq.

Migliori auto plug-in

Plug-in Hybrid Electric Vehicle identifica quei veicoli con propulsione/trazione sia elettrica sia a combustione interna (benzina o diesel). Vi proponiamo le migliori auto plug-in.

Migliori auto plug-in: Audi A3 Sportback e-tron

L’Audi A3, tra gli esemplari più longevi della casa tedesca, è ormai da qualche anno in commercio con la terza generazione. Aree tese e scultoree, i gruppi ottici posteriori, combinati ai proiettori Xenon plus in tecnica a LED, conferiscono alla vettura un aspetto sportivo ribassato e allargato. Il sistema di navigazione MMI plus con display touch a colori da 7 pollici, apribile elettronicamente, dispone di memoria flash utilizzabile per la musica, lettore DVD, due lettori schede memoria SDXC e interfaccia Bluetooth. Sviluppati 252 Cv. Prezzo a partire da 39.550 euro.

Migliori auto plug-in: BMW Serie 2 Active Tourer Plug-In Hybrid

La paura dell’ignoto è un istinto primordiale. Placato dai vertici BMW, al lavoro sulla Serie 2 Active Tourer, prima monovolume e vettura a trazione anteriore della casa. Per accrescerne esponenzialmente la comodità, bada al sodo come look. Il navigatore Connected Pro con schermo tablet di 8,8”, abbinato all’head-up display, è gestibile sia mediante comandi vocali che attraverso la digitazione sulla superficie tattile del pomello nel tunnel. Il 225xe iPerformance eroga 224 Cv. Prezzo a partire da 38.100 euro.

Migliori auto plug-in: Hyundai Ioniq 1.6 Plug-In Hybrid DCT Comfort

Sviluppata con tre tipologie di alimentazione, la Hyundai Ioniq. Poco invasivi i dispositivi piazzati sugli esterni. L’abitacolo aggiunge soltanto alcuni display, compresi i due schermi integrati sui sedili anteriori a disposizione di chi viaggia seduto dietro. Il sistema LiDar, installato sul frontale, opera assieme al radar dello Smart Cruise Control ed alle le telecamere del Lane Keep Assist. In listino il 1.6 Hybrid DCT 141 Cv. Prezzo a partire da 25.300 euro.

Kia Optima 2.0 GDi 205 CV Plug-in Hybrid

Filanti e sobrie le forme della Kia Optima. All’interno molto generosa nei centimetri,  sia per i passeggeri anteriori sia per quelli posteriori, la plancia è divisa in due zone. Larghi e imbottiti sedili hanno un effetto rilassante. Il 2.0 GDi sprigiona 205 Cv di potenza. Prezzo: 44.000 euro.

Migliori auto plug-in: Mercedes Classe C 350e

La Mercedes Classe C  ripropone qualità dinamiche, grazie all’adozione di rinforzi alla scocca. Integrabili su richiesta alcuni equipaggiamenti come l’Head up Display (mostrate info velocità e, se provvisto, cruise control) o il tetto apribile elettrico “Panorama”. Il 350e Automatic propone due livelli di potenza: 231 e 287 Cv. Prezzo a partire da 49.408 euro.

Migliori auto plug-in: Mini Cooper S E Countryman ALL4

La Mini Cabrio, sempre ad azionamento elettrico e in tela, può essere aperta in 18 secondi attraverso un nuovo comando elettrauto fino a 30 chilometri orari. I rollbar di sicurezza, dietro ai due sedili posteriori, sono pronti a sollevarsi in caso di incidente. Eliminate le due cerniere del baule posteriore, la nuova piattaforma modulare offre maggior spazio ai passeggeri ed il vano carico, ora arrivato a 215 litri quando il tetto è chiuso (160 se aperto). In listino il motore S E 224 Cv. Prezzo a partire da 38.050 euro.

Migliori auto plug-in: Mitsubishi Outlander 2.0 MIVEC 4WD PHEV

È come un quadro incompleto. Nuovi elementi vengono aggiunti di volta in volta, apportando inedite sfumature. La Mitsubishi Outlander ha una mascherina del frontale imponente, mentre all’interno è sufficientemente spaziosa per cinque persone. Migliorate le dotazioni di sicurezza attiva e passiva. Sulle versioni con cambio automatico il freno di stazionamento elettrico, con Brake Auto Hold e Emergency Brake. Sotto il cofano un 2.0 MIVEC 4WD PHEV. Prezzo a partire da 46.850 euro.

Migliori auto plug-in: Toyota Prius Plug-In

Un carico pesante di novità tecnologiche impreziosisce la Toyota Prius Plug-in Hybrid. Inediti il primo sistema Toyota duale motore/generatore che aumenta la potenza EV (122 cavalli), il primo sistema di climatizzazione al mondo con pompa di calore a gas che migliora l’autonomia EV e il nuovo sistema di ricarica solare sul tetto per estendere ulteriormente l’autonomia EV. Con questi sistemi vengono ridefiniti i parametri di riferimento della categoria: oltre 50 Km di autonomia EV (il doppio rispetto al modello precedente) fino ad una velocità di 135Km/H, emissioni di CO2 pari a 22g/Km e consumi pari a 1 l/100 km. Prezzo: 41.650 euro.

Migliori auto plug-in: Volkswagen Golf GTE

Tra GTI e GTD si inserisce la Volkswagen Golf GTE, in modalità ibrida plug-in. Previsto un paraurti anteriore ad hoc, spiccano al posteriori i fari a LED bruniti rivisitati per l’occasione e lo spoiler sopra al lunotto. Gli interni sono quelli di sempre ma con i sedili rivestiti del tipico tessuto scozzese. Novità nella strumentazione, che indica anche le informazioni relative al pacco batterie o all’alimentazione ibrida. L’1.4 litri Tsi da 150 cavalli, accoppiato all’unità elettrica da 102 cavalli, garantisce 204 cavalli. Prezzo: 39.650 euro.

Migliori auto plug-in: Volkswagen Passat GTE

Sulla Volkswagen Passat GTE si sta più comodi nella zona posteriore, dato il passo allungato di 3 cm. L’abitacolo, rifinito, è studiato appositamente per offrire il massimo comfort, pertanto vede, tra i suoi optional, sedili anteriori ventilati con funzione massaggio dal lato guida. Sulla bilancia segna 85 kg in meno. Ammonta a 218 il totale dei cavalli sviluppati. Prezzo: 48.900 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × cinque =