Car-to-X per la sicurezza: il guidatore avvertito in tempo reale dei rischi

La costante mappatura dei coefficienti d'attrito della piattaforma Car-to-X apre a nuove potenzialità di utilizzo

Auto sempre più intelligenti e sicure e sempre più connesse. Audi sfrutta le potenzialità dei sistemi cloud e delle connessioni ultraveloci per aumentare i livelli di sicurezza dei suoi modelli, utilizzando i dati rilevati da ciascuna vettura.

Grazie alla piattaforma Car-to-X, le auto dei quattro anelli sono capaci di rilevare situazioni di pericolo, come nebbia, strade ghiacciate, incidenti e ingorghi, e di avvertire le altre vetture che si stanno dirigendo in quel tratto. Con l’upgrade del sistema, queste informazioni diventano più determinanti e utili.

La nuova piattaforma è brevettata dalla svedese Nira Dynamics AB e sviluppata insieme a Car.Software Organisation, la divisione specializzata nei software del Gruppo Volkswagen, e Here, che si occupa di cartografia e navigazione.

Come funziona la piattaforma Car-to-X

Grazie ai sensori posti sulla vettura, la piattaforma Car-to-X sfrutta la creazione di un flusso costante di dati relativi all’aderenza e alla gestione dell’assetto. Le informazioni vengono inviate in forma anonima a un cloud, dove vengono elaborate insieme a parametri come le previsioni meteo. In questo modo, il sistema crea una mappa aggiornata delle situazioni di rischio potenziale, inviando infine eventuali alert agli automobilisti tramite il virtual cockpit o l’head-up display.

I dati, resi anonimi, sono trasmessi al cloud ospitato da Nira Dynamics e arricchiti da informazioni supplementari, ad esempio in merito alle condizioni meteo, per poi essere inoltrati a Here e quindi venire integrati nel sistema di localizzazione che riproduce la rete stradale sotto forma di modello tridimensionale.

I server di Here sono così in grado di inviare gli alert alle vetture che si trovano nelle zone interessate dai potenziali pericoli o che si accingono a raggiungerle. I conducenti ricevono tali informazioni sotto forma di avvertimenti riportati mediante l’Audi virtual cockpit o l’head-up display.

Opportunità di applicazione per la piattaforma Car-to-X

La costante mappatura dei coefficienti d’attrito della piattaforma Car-to-X apre a nuove potenzialità di utilizzo. Per le amministrazioni comunali di ottimizzare i servizi invernali così da intervenire tempestivamente e ridurre l’impatto ambientale legato allo spreco del sale antighiaccio.

In aggiunta i sistemi Adas possono operare secondo logiche predittive adattandosi con maggiore precisione al mutare del manto stradale, mentre la navigazione può prendere in considerazione molteplici imprevisti al fine di stimare con maggiore precisione gli orari d’arrivo. Quanto alle vetture il monitoraggio del sistema di trazione consente di sviluppare servizi di manutenzione specifici per gli pneumatici basati sul rilevamento delle performance e del livello di usura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 20 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.