Amazon-Stellantis: nasce l’auto del futuro

L’accordo coinvolge Amazon Devices, Amazon Web Services e Amazon Last Mile

Stellantis si allea con Amazon e si muove a tutta velocità per diventare una automotive tech company. La partnership con il colosso delle vendite online e del cloud consente infatti al gruppo nato dalle nozze fra Fca e Psa di accelerare la sua trasformazione in azienda tecnologica di mobilità sostenibile e la messa a punto di auto connesse. L’alleanza si basa su una serie di accordi globali e pluriennali che trasformeranno l’esperienza di guida per milioni di clienti Stellantis, si legge in una nota.

La nuova intesa coinvolge Amazon Devices, Amazon Web Services e Amazon Last Mile e prevede, fra l’altro, una collaborazione fra i due giganti per soluzioni software per la nuova piattaforma STLA SmartCockpit. La nuova intesa favorirà la transizione del settore della mobilità verso un futuro sostenibile e reso più efficiente dall’impiego di software.

Cosa prevede l’accordo tra Stellantis e Amazon

L’accordo, che coinvolge Amazon Devices, Amazon Web Services (AWS) e Amazon Last Mile, consentirà a Stellantis di accelerare la sua trasformazione in azienda tecnologica di mobilità sostenibile. Le società collaboreranno per implementare la tecnologia e l’esperienza software di Amazon in tutta l’organizzazione di Stellantis.

Il processo coinvolgerà le fasi di sviluppo del veicolo, la costruzione di esperienze connesse a bordo delle auto e la formazione della prossima generazione di ingegneri del software automobilistico. Insieme, le due società daranno vita a una suite di prodotti e servizi che si integrerà con la vita digitale dei clienti, aggiungendo valore nel tempo attraverso aggiornamenti periodici software over-the-air (OTA).

Nuove iniziative per accelerare le vendite

Stellantis e Amazon inoltre lanceranno iniziative per accelerare i tempi di commercializzazione di nuovi prodotti digitali e il colosso fondato da Jeff Bezos diventerà il primo cliente commerciale del nuovo Ram ProMaster elettrico. L’annuncio della collaborazione fa affondare il produttore di pick up elettrici Rivian, di cui Amazon è uno dei maggiori investitori. I titoli a Wall Street arrivano a perdere fino all’8,65%.

“Siamo lieti di collaborare con Stellantis per trasformare l’industria dell’auto e reinventare l’esperienza all’interno delle vetture”, afferma l’amministratore delegato di Amazon, Andy Jassy. Soddisfatto dell’intesa Carlos Tavares: l’amministratore delegato di Stellantis parla di una partnership forte, “molto bilanciata” dal punto di vista finanziario.

E soprattutto un’alleanza che facilita la strategia del gruppo, la cui missione è semplice: vogliamo amplificare la libertà di movimento”, spiega Tavares intervenendo a un incontro organizzato da Morgan Stanley prima e al Ces di Las Vegas poi. “L’industria automobilistica è nel mezzo di una rivoluzione. E Stellantis è impegnata in un viaggio ambizioso, stiamo reinventando il futuro della mobilità”, aggiunge ribadendo l’impegno del gruppo a una significativa crescita e a competere con i rivali.

Articolo precedenteBMW X3 xDrive 30e: la prima X3 ibrida plug-in
Prossimo articoloFiat, Jeep, Citroen, DS, Chrysler: le novità presentate al CES 2022

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here