Kia Picanto 2018: la citycar mette il turbo, listino prezzi

In allestimento X-Line vanta analogie coi crossover

Kia Picanto 2018

Sbarazzina, ovunque e comunque. Si sottopone al trapianto di cuore la Kia Picanto 2018: un 1.0 T-GDI turbo a iniezione diretta, derivato dall’unità montata su Ceed e Rio.

Kia Picanto 2018: si avvicina ai crossover

“Pensiamo che contribuirà a farci arrivare entro fine anno a 10mila Picanto, puntualizza Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Motors Italia. Questa terza serie, lanciata nel 2017, “ha già ottenuto un successo superiore a quello della generazione precedente”. Il nuovo motore è proposto, a 15.050 euro, col pacchetto sportivo GT-Line e l’inedito allestimento X-Line. Quest’ultimo, dalle originali sfumature “lime”, si distingue per la griglia, gli archi dei passaruota e i cerchi da 16” specifici, oltre che per la foggia dei paraurti. Dietro sfodera un doppio scarico cromato. L’assetto leggermente rialzato (portato a 15,6 cm) e passaruota maggiorati in plastica nera, con tinta alluminio delle protezioni frontale e posteriore, la accostano al mondo crossover.

La carta vincente delle vendite

L’abitacolo, rivisto, aggiunge alla versione base il bracciolo portaoggetti, lo specchietto di cortesia illuminato e la pedaliera in alluminio. Come infotainment, prevede uno schermo da 7” e la connessione tramite Android Auto. Lo smartphone è ricaricabile a bordo senza fili. Nella dotazione tecnologica on demand si aggiunge la frenata automatica di emergenza (600 euro). Venendo al piccolo turbo, esso eroga 100 cavalli a 4.500 gir/min e 172 Nm di coppia motrice massima tra 1.500 e 4.000 giri. Lo 0-100 è coperto in 10,2 secondi. Omologato per consumi medi di 4,5 litri/100 km, con emissioni di CO2 di 104 grammi al km. Per noi la Picanto è strategica e ha regalato al brand una fortissima notorietà: secondo i dati emersi dalle ricerche di mercato, non viene scelta solo per il favorevole rapporto costo/contenuti, ma, sempre più spesso, per il design attraente, per la qualità e la tecnologia”, conclude Bitti.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 − 3 =