Pneumatici auto italiane non sicuri, ricerca choc appena realizzata

L'iniziativa "Strade Sicure" rivela che quasi il 20% delle auto italiane circola con pneumatici non sicuri, un dato particolarmente allarmante viste le tante partenze in questo periodo estivo.

Moltissime auto italiane montano pneumatici non sicuri. A rivelarlo è la ricerca choc appena realizzata da Assogomma e Federpneus con la collaborazione della Polizia Stradale che, nell’ambito della campagna “Vacanze Sicure”, ha eseguito una serie di controlli volti a verificare la condizione degli pneumatici durante il periodo estivo.

Pneumatici non sicuri: è allarme per le auto italiane

Suonano davvero come un campanello d’allarme per le auto italiane i risultati della ricerca realizzata nell’ambito dell’iniziativa “Strade Sicure” che rivelano che gli pneumatici delle auto italiane non sono sicuri.

Con l’arrivo del periodo estivo e il conseguente aumento delle partenze, la Polizia Stradale ha effettuato oltre 10.500 controlli sulle auto italiane con un risultato a dir poco allarmante.

Il numero di auto italiane con pneumatici non sicuri è di 1 su 5, in termini percentuali il 18,46% monta pneumatici non conformi che mettono a serio repentaglio la sicurezza di tutti i viaggiatori. In questa percentuale allarmante rientrano le auto che presentano evidenti danneggiamenti alle gomme o che presentano pneumatici non omologati o non conformi al libretto di circolazione.

Il 36% della auto (2 auto su 5 montano) montano invece le gomme invernali anche nel periodo estivo. Ma il dato choc che emerge dalla ricerca appena realizzata da Assogomma e Federpneus con l’ausilio della Polizia Stradale riguarda l’utilizzo diffuso di gomme lisce.

I controlli effettuati hanno rivelato che il 9% delle auto italiane monta gomme lisce, ma il dato è ancora più allarmante proviene dalle zone di Massa Carrara, Latina e Foggia dove si raggiungono picchi del 20% di auto con gomme lisce.

Si pensi che le auto sulle 39 milioni di auto circolanti in Italia, 3,9 milioni hanno gomme lisce e quindi non sicure. Inoltre, il 50% delle auto controllate dalla Polizia Stradale non aveva gli pneumatici gonfiati alla pressione adeguata.

L’iniziativa “Strade Sicure”, giunta all’edizione numero 16, ha coinvolto le regioni Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Valle D’Aosta. I risultati migliori sono stati registrati nelle Marche, in Piemonte e in Val D’Aosta, dove il numero di pneumatici delle auto italiane non sicuri è inferiore rispetto alle altre regioni.

Dalla ricerca choc realizzata appena realizzata, è emerso inoltre che le auto immatricolate da più di 10 anni hanno pneumatici non sicuri in una misura del doppio rispetto alle auto con meno di dieci anni di anzianità.

Il problema relativo alla circolazione delle auto con pneumatici non sicuri mette così a grave rischio la sicurezza di tutti gli automobilisti e passeggeri ed è per questo motivo che più volte anche la Polizia Stradale ha invitato gli automobilisti a non trascurare anche la manutenzione delle gomme.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + tre =