Colonnine elettriche in autostrade: il piano per il viaggio 100% elettrico

A grandi passi verso la rivoluzione della mobilità perché possibile riuscire a compiere un viaggio in autostrada in modalità completamente elettrica. Anche se poi sarebbe sbagliato parlare di futuro in quanto è il presente a essere oggetto di grandi cambiamenti. C’è chi parla di promessa, ma in realtà è ben di più.

Il piano di mobilità elettrica e sostenibile di Autostrade per l’Italia pensato dalla controllata Free to X è infatti oggetto di accelerazione che, tradotto in termini pratici, significa che le modifiche sono subito visibili. Entrando allora nei dettagli delle strategie, il piano prevede 100 installazioni di stazioni di ricarica a 300 kw di potenza e questo significa tecnologie di ricarica compatibili con un viaggio autostradale.

Autostrade, 100 nuove installazioni da 300 kw

Il piano per consentire un viaggio 100% elettrico è a buon punto. Il piano di mobilità elettrica e sostenibile di Autostrade per l’Italia è infatti oggetto di una decisa accelerazione ed è entrato in una fase di svolta.

Per l’amministratore delegato di Free to X, Giorgio Moroni ci sono pochi dubbi: “Entro la fine del prossimo anno riusciremo ad avere una interdistanza tale per cui, avendo almeno una trentina di colonnine, sarà possibile avere sulla nostra rete sufficiente autonomia per compiere un viaggio in autostrada in modalità esclusivamente elettrica”. Ancora più precisamente, l’obiettivo è il completamento nel prossimo triennio, ben ricordando che le installazioni sono previste in tutta Italia, da nord a sud, da Como a Taranto.

Ecco le colonnine elettriche in autostrada

Obiettivo del piano di mobilità elettrica e sostenibile di Autostrade per l’Italia è eliminare la cosiddetta ansia da prestazione della batteria elettrica. A detta dello stesso Moroni, l’interdistanza sarà sempre più ravvicinata ma garantirà con l’autonomia delle nuove macchine che superano i 300/400mk un punto per ricarcarsi velocemente. In autostrada ci saranno colonnine ad alta potenza e questo significa di poter ricaricare la batteria di un veicolo in tempi simili a quelli di un rifornimento di un carburante tradizionale.

In pratica i tempi di rifornimento di carburante e elettroni saranno gli stessi e di conseguenza la sosta per il rifornimento sarà breve ma non per questo meno efficace. Ma dove sono attualmente le stazioni di rifornimento di energia elettrica in autostrada? Eccole:

  • Lombardia: Lario Est A9, Brughiera Ovest A8, Villoresi Est-Ovest, San Donato Est, San Zenone Est-Ovest A1, Novate Nord A4, Lambro Sud A4, Brianza Nord-Sud A4, Valtrompia Nord-Sud A4
  • Emilia Romagna: Arda Est-Ovest A1, Secchia Est-Ovest A1, Po Est A13, La Pioppa Est-Ovest A14, Sillaro Est-Ovest A14, Badia Nuova Ovest A1, Montefeltro Est-Ovest A14
  • Lazio: Tirreno Est-Ovest A12, Salaria Est A1, La Macchia Est-Ovest A1, Flaminia Est A1, Mascherone Ovest A24
  • Puglia: Torre Fantine Est-Ovest A14, Le Saline Est-Ovest A14, Ofanto Nord-Sud A16, Murge Est-Ovest A14
  • Toscana: Peretola Nord-Sud A1, Firenze Nord A1, Arno Est+Ovest A1, Aglio Est A1
  • Campania: San Nicola Est-Ovest A1, Cittadella A1, Irpinia Nord-Sud A16
  • Piemonte: Monferrato Est-Ovest A26, Stura Est-Ovest A26
  • Liguria: Aurelia Sud A10, Sant’Ilario Nord-Sud
  • Friuli Venezia Giulia: Piave Est-Ovest A27
  • Marche: Esino Est A14, Conero Ovest A14
  • Abruzzo: Torre Cerrano Est-Ovest A14
  • Umbria: Fabro Est A1, Giove Ovest A1
  • Veneto: Adige Ovest A13
Articolo precedenteCar sharing male, noleggio a lungo termine bene: ecco le scelte (forzate) degli italiani
Prossimo articoloFerrari 296 Gtb, ibrida da 830 CV e velocità di 330 orari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here