Toyota Rav4 in versione plug-in hybrid: allestimenti e prezzi

I dettagli stilistici esterni e l'abitacolo mostrano un look più raffinato e sportivo per Toyota Rav4 in versione plug-in hybrid

Toyota Rav4 è adesso disponibile anche in versione plug-in hybrid con una maggiore potenza e una migliore dinamica di guida. Sviluppato sulla piattaforma Toyota GA-K, è equipaggiato di serie con il sistema di trazione integrale elettrica intelligente AWD-i. Con una potenza complessiva di 306 CV, offre un’accelerazione da 0 a 100 chilometri orari in 6 secondi.

Nella nuova modalità di guida EV mode è in grado di percorrere 75 chilometri senza emissioni nel ciclo combinato e fino a 98 chilometri nel ciclo urbano, con una velocità massima in EV di 135 chilometri orari. Il nuovo modello può percorrere 100 chilometri con 1 litro di benzina ed emettere 22 grammi di anidride carbonica per chilometro. Il motore a benzina Hybrid Dynamic Force da 2,5 litri si basa sull’unità del Rav4 Hybrid, con miglioramenti per soddisfare i requisiti prestazionali del sistema ibrido plug-in.

Due allestimenti per Toyota Rav4 in versione plug-in hybrid

Due gli allestimenti in listino per la Rav4. Per il meno costoso Dynamic+ servono 55.000 euro e include un ampio equipaggiamento di serie, soprattutto sul fronte Adas a iniziare dai 7 airbag sino alla funzione anti-investimento, attiva anche di notte, a difesa di pedoni e ciclisti. Costa 60.000 euro il più completo allestimento Style+ che si distingue per i cerchi in lega di 19 pollici e il tetto nero metallizzato. In entrambi i casi, sono applicabili promozioni con bonus e incentivi.

I dettagli stilistici esterni e l’abitacolo mostrano un look più raffinato e sportivo per Toyota Rav4 in versione plug-in hybrid. Nella parte anteriore è presente una finitura scura per la griglia e altri dettagli, con una nuova modanatura metallica sulla parte inferiore del paraurti che enfatizza la larghezza e l’aspetto del veicolo. I nuovi cerchi da 18 e 19 pollici vantano un contrasto tra la lavorazione e le finiture grigie o nere, mentre nella parte posteriore è presente una finitura metallica per la decorazione sotto il parabrezza e una copertura nera per il sottoscocca.

La storia di Toyota Rav4

Il primo modello di Rav4 è stato introdotto sul mercato giapponese nel 1994. Nello stesso anno è cominciata la commercializzazione anche in Europa. Dal 1996 la Rav4 è in vendita anche nel mercato nord americano. La prima generazione del Toyota Rav4 nasceva sul pianale della Corolla, ed era disponibile sia in versione 3 che 5 porte. Disponeva della trazione integrale permanente con cambio manuale a 5 rapporti affiancato, su alcuni mercati, dalla versione automatica a 4 rapporti.

Inizialmente veniva offerta esclusivamente con il due litri benzina da 129 CV. Aveva un pulsante sul cruscotto che bloccava il differenziale centrale per migliorare la trazione sui terreni difficili. La seconda generazione fu lanciata nel 2000.

Articolo precedenteAudi Q3 plug-in coupé e Sportback 2021: prestazioni e consumi del suv per la città
Prossimo articoloInnovazioni tecnologiche: le auto del futuro saranno sempre più sicure

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here