Suv compatti 2022 a confronto: 4 modelli tra cui scegliere

Per il 2022, l'aumento dei prezzi dei suv è quasi generalizzato, a volte in modo significativo, fino a 1.000 euro a seconda del modello

L’auto familiare in Italia è spesso il suv compatto. Questi mezzi offrono infatti il giusto compromesso tra lunghezza contenuta per la vita di tutti i giorni, spazio a bordo per la famiglia e prezzo contenuto. Peugeot 3008 e Renault Arkana sono alcuni dei modelli più cercati in questa categoria, ma ci sono molti outsider, come Ford Kuga, Hyundai Tucson, Kia Sportage e Volkswagen Tiguan.

Per il 2022, l’aumento dei prezzi dei suv è quasi generalizzato, a volte in modo significativo, fino a 1.000 euro a seconda del modello. Il motivo? La scomparsa di alcune versioni entry-level e l’elettrificazione.

Citroen C5 Aircross 2022

Costruito sulla piattaforma Peugeot 3008, Citroen C5 Aircross presenta una propria personalità: avventurosa e gioviale. Non è molto spigoloso da guidare, ma il suo punto di forza è il comfort grazie alle sospensioni con fermi idraulici.

L’altro punto di forza è l’idoneità alla famiglia grazie al bagagliaio ben dimensionato e, soprattutto, ai tre sedili posteriori indipendenti e scorrevoli. Anche il suo buon rapporto prezzo e equipaggiamento andrà a suo favore. Il rivestimento interno in plastica manca di carattere. La versione 1.5 BlueHDi da 130 CV con cambio EAT8 è discreta.

Cupra Formentor 2022

Formentor è il primo modello 100% Cupra, il marchio premium e sportivo di Seat. Si presenta sotto forma di suv con un look crossover basso e un design sportivo. La sua meccanica è all’unisono con il suo stile con motori a benzina fino a 390 CV.

Lo spagnolo presenta anche motori più accessibili (da 150 CV a benzina e diesel) e due versioni ibride plug-in fiscalmente appetibili per le aziende. Se il suo aspetto è il suo miglior argomento, la Formentor è anche divertente da guidare, sebbene il suo dinamismo avrebbe potuto essere migliore. L’arredamento interno manca di carattere per un modello destinato al top del segmento.

Dacia Duster 2022

La nuova Dacia Duster 2022 beneficia di un design moderno mentre le sue sedute sono diventate più accoglienti. Offre un buon bagagliaio viste le sue dimensioni e la panca può essere utilizzata per tre.

Per quanto riguarda l’esperienza di guida, sterzo, rumorosità e frenata hanno compiuto numerosi passi in avanti rispetto alla release precedente. Duster ottiene finalmente un moderno motore a benzina con il 1.3 TCe, ma il buon affare arriva dalla nuova versione GPL, che viene offerta allo stesso prezzo.

DS 7 Crossback 2022

DS si lancia nella battaglia dei suv con un modello la cui presentazione tende al premium. Soprattutto all’interno per l’atmosfera di alto livello in cui predilige finiture di pregio molto apprezzate, come Sportline.

Il comfort di guida è un punto di forza della DS 7 Crossback, ma la sua meccanica è un po’ morbida, soprattutto dopo la scomparsa dei motori 2.0 BlueHDI 180 CV e 1.6 PureTech 225 CV. Il 1.5 BlueHDi 130 CV rimane l’unico diesel in catalogo. Le due versioni ibride E-Tense da 225 e 300 CV sono più convincenti e tagliate per le aziende.

Articolo precedenteCupra: solo auto elettriche entro il 2030, le strategie del produttore spagnolo
Prossimo articoloAuto d’epoca: dopo quanti anni lo diventano secondo la normativa 202e

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here