Tesla: nuovo suv 2019, un pickup e l’aggiornamento di Model S e Model X

Tutte le novità della società di Elon Musk

Si registra sempre una certa vivacità dalle parti di Tesla. Il Ceo Elon Musk ha di recente preannunciato che la società sta pianificando una serie di cambiamenti in corso per i suoi vecchi modelli Model S e Model X. Ma non si tratta di un aggiornamento vero e proprio ovvero non vanno considerate le nuove generazioni delle auto elettriche. Le parole dell’imprenditore sudafricano seguono l’addio dell’ex vicepresidente alla produzione di Tesla, Peter Hochholdinger.

Si tratta della separazione di una figura di primo piano poiché si tratta di colui che ha aiutato l’azienda a guadagnare posizioni nel mercato grazie soprattutto alla Model S.

In arrivo il crossover Tesla Model Y

Come al solito, Elon Musk ha scelto Twitter per nuovi annunci. E con l’ultimo ha rivelato che la società sta pianificando alcune modifiche per i suoi vecchi modelli S e Model X. Mancano i dettagli su questa decisione, ma tanto è bastato per fare andare in fibrillazione il mondo Tesla. Le indiscrezioni riferiscono che l’update di Model S potrebbe comprendere l’introduzione di una batteria più capiente, in grado di assicurare fino a 650 chilometri di autonomia e l’adozione degli stessi sedili di Model 3.

E ancora: ma sembra che Tesla abbia l’intenzione di riorganizzando la sua fabbrica di Fremont, in California, per far posto alla produzione del suo imminente crossover Model Y. A testimonianza di come qualcosa di grosso stia bollendo in pentola, i cambiamenti nello stabilimento di Fremont sarebbero confermati da nuovi documenti depositati presso il Comune di Fremont. Le carte rivelerebbero che Tesla intende revisionare le strutture e le attrezzature prima di intraprendere la prossima fase di produzione di veicoli elettrici.

A chiudere il cerchio delle novità, si segnala l’aggiornamento programmato per Tesla Roadster e l’avvio dei lavori per la realizzazione di un pickup completamente elettrico. Da parte sua, Elon Musk ha promesso che Tesla avrebbe consegnato tra 90.000 e 100.000 veicoli per il secondo trimestre del 2019

E arriva la concorrenza di Lucid Motors

Il tweet di Musk non è forse arrivato in un momento casuale perché è successivo alla partenza dell’ex vicepresidente alla produzione Peter Hochholdinger, colui ha supervisionato la produzione di Model S e Model X nel corso del suo mandato. Il futuro sembra destinato a riservare sorprese se si pensa che Hochholdinger si è unito a Lucid Motors, potenziale concorrente di Tesla con sede in California, che prevede di spedire il primo veicolo elettrico il prossimo anno. Non solo, ma anche il Ceo di Lucid Motors, Peter Rawlinson, è già stato nei ranghi di Tesla come capo ingegnere della Model S.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − due =