Sciopero trasporti nazionale venerdì 16 giugno: orari, linee, info utili

Il venerdì nero della mobilità coinvolge tutto il settore dei trasporti

Un’iniziativa “a difesa del diritto di sciopero e contro le privatizzazioni e liberalizzazioni del settore”. In programma domani, venerdì 16 giugno, lo sciopero trasporti, nazionale e locale.

Sciopero trasporti nazionale: treni

L’astensione dall’attività lavorativa si protrarrà dalle 21 del 15 giugno alle 21 del 16 giugno, e coinvolgerà il personale di Trenitalia (tolte Piemonte e Valle D’Aosta), Ntv, Trenord e altre aziende ferroviarie. Frecce Trenitalia circolerà comunque regolarmente. A Roma sarà attivo il collegamento, tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, con il servizio “Leonardo Express”, o con autobus sostitutivi. Trenitalia cercherà di provocare il minore disagio possibile, a livello regionale, nella fascia oraria di maggiore frequentazione (6-9 e 18-21). Tuttavia, non si escludono ritardi o cancellazione per i treni non garantiti. I disagi più pesanti riguarderanno le città.

Sciopero trasporti nazionale: Milano e Roma

A Milano, l’agitazione è stata suddivisa, dai sindacati del personale Atm, in due fasce orarie: dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. L’azienda milanese di Tpl ha annunciato l’impossibilità di calcolare la percentuale di dipendenti che aderiranno allo sciopero. Due le mobilitazioni a Roma, di 24 e 4 ore. Riguarderanno la rete comunale Atac, e tutti i mezzi del Tpl (bus, tram, metro e ferrovie locali), ma i mezzi circoleranno regolarmente fino alle 8.30 di mattina e dalle 17 alle 20.

Sciopero trasporti nazionale: aerei

Lo stop al canonico servizio durerà 24 ore, per tutti i dipendenti aeroportuali. Si fermerà dalle 10 alle 14 il personale navigante gruppo Alitalia-Sai (dalle 10 alle 14); dalle 10 fino alle 24 quello navigante – e di terra – delle compagnie aeree operanti in Italia. Il sito dell’Enac pubblicherà l’elenco dei voli garantiti. Creati due fasce di garanzia, dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. Alitalia ha previsto un rafforzamento del proprio personale negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate per assicurare la massima assistenza ai passeggeri. È stato anche incrementato il numero degli addetti al call center. Saranno inoltre impiegati aerei più capienti, sia sulle rotte domestiche che su quelle internazionali, per trasportare un numero maggiore di viaggiatori.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − 14 =