Sciopero Sardegna 16 settembre 2016: orari, mezzi coinvolti, info utili

L'astensione dall'attività lavorativa si protrarrà dalle 18 alle 22

Il fine settimana lavorativo chiude con lo sciopero trasporti Sardegna. Confermato lo stop del servizio.

FASCIA ORARIA

I bus dell’Arst non effettueranno le consuete tratte oggi, venerdì 16 settembre, dalle ore 18 alle 22. Lo stop di quattro ore del personale dell’azienda dei trasporti è stato proclamato dalle segreterie regionali di Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl trasporti. “I motivi dello sciopero sono essenzialmente due – ha spiegato Arnaldo Boeddu, segretario Filt Cgil -: il rinnovo del parco mezzi su gomma, che ha una media di 18-22 anni, e il contratto integrativo scaduto da 15 anni”. Necessario definire secondo la Cgil “una programmazione seria per un’azienda che espleta servizi urbani ed extraurbani su ferro, metro e gomma. La nuova regolazione tariffaria introdotta dalla Regione ha solo innalzato i prezzi ma non ha migliorato il servizio e le possibilità di integrazione con i treni di Trenitalia. Ecco spiegato perchè i sindacati sono pronti pure a una manifestazione in quel di Cagliari davanti al palazzo della Regione.

LA RISPOSTA DELL’ARST

L’Arst, in merito al’eliminazione dei precedenti titoli di viaggio, come l’andata e il ritorno, e l’introduzione di nuove condizioni, ha nel frattempo spiegato in una nota che “per venire incontro ai viaggiatori è stato disposto fino allo scorso 9 settembre che, per quei collegamenti dove i punti vendita presentassero criticità nella disponibilità dei nuovi biglietti, come alcune località costiere ancora frequentate dai turisti, non venisse pagato il sovrapprezzo a bordo. Inoltre, per gli studenti che abbiano prenotato l’abbonamento per il mese di settembre in ritardo, sia possibile viaggiare dimostrando a posteriori il possesso del titolo”. Un commento è pervenuto pure dal direttore Carlo Poledrini: “Si tratta di un processo di transizione che porterà ad una mobilità sempre più sostenibile. Un significativo cambiamento delle condizioni di viaggio che, superata la prima fase di assestamento, produrrà semplificazioni e vantaggi per i viaggiatori”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 1 =