Mutui, rimborsi tassi Euribor truccati. Richiete nei tribunali già al via. Ma blocchi almeno ora

In tribunale si attendono ancora le istanze di molti risparmiatori

A quando il dispositivo della decisione sul caso Euribor? Non si tratta di una mera operazione tecnica, ma di un passaggio atteso da famiglie e imprese nella vicenda dei cosiddetti mutui truccati. Ma a oggi la direzione generale Concorrenza della Commissione europea ha sollevato il piede dell’acceleratore. Eppure di mezzo c’è il destino di un numero imprecisato di famiglie e imprese. Oltre naturalmente ai big finanziari europei e mondiali accusati di manipolazione. Crédit Agricole, Hsbc e Jp Morgan Chase, per intenderci e mentre Barclays, Deutsche Bank, Société Générale e Royal Bank of Scotland avevano deciso di difendersi e accettare una transazione per la riduzione delle condanne. La conseguenza è facile da intuire: in tribunale si attendono ancora le istanze di molti risparmiatori. I 200 ricorsi in Italia – tra Milano, Roma, in Sardegna, a Bergamo e a Brescia – sono contro le banche nazionali che hanno praticato ai clienti valori basati su un parametro modificato ad arte. Spetterà allora agli istituti di credito fare la voce grossa e farsi restituire gli importi dai grandi nomi che facevano parte del cartello indicato dalla direzione generale Concorrenza della Commissione europea.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 − otto =