Modulo Blu: conseguenze per un’errata compilazione

Le compagnie garantiscono l'indennizzo solo con un Modulo Blu corretto in ogni sua parte.

Il Modulo Blu è un documento decisamente con cui devono imparare a che fare gli automobilisti. Consegnato alla compagnia, serve per ottenere il risarcimento diretto in caso di incidente. Diritto che può tuttavia decadere se viene compilato nel modo sbagliato.

Modulo Blu, guai a sottovalutarlo

Una volta scesi dall’auto potreste essere tentati di fare in fretta. Inserendo dati errati, descrivendo male quanto accaduto o, ancora, rendendo poco leggibile la firma. La compagnia ve lo farà notare, comunicandovi che non intendono avanzare alcuna proposta di indennizzo. Scatterà il ritardo, coi giorni che si conteggiano da quando la compagnia possiede l’intera documentazione corretta. Possibile presentare la documentazione completa in ogni sua parte: dati, nomi degli assicurati e delle compagnie, dinamica dell’incidente, disegno. Con tanto di firme. Ma resta ancora possibile assumersi la colpa di un incidente quando siete al 100% vittime. Qui, oltre a non ottenere risarcimenti, aumenterà esponenzialmente il rinnovo annuale, con due classi di merito in più (scatta il malus).

Forze dell’Ordine e testimoni ben accetti

Sempre bene chiamare le Forze dell’Ordine che, tramite verbale, possono farvi avere l’indennizzo che vi spetta, ma magari la compagnia non intende versarvelo per alcune imprecisioni nel Modulo Blu. Altrettanto consigliato cercare testimoni oculari, anche loro potranno far valere la verità. Se i danni non riguardano il risarcimento diretto, la compagnia vi esporrà i motivi di esclusione dalla procedura. A seconda dei casi invierà la vostra richiesta all’altra compagnia Rc auto coinvolta. Se siete in disaccordo con la comunicazione o ai motivi di mancata offerta, potrete sempre andare per vie legali nei confronti dell’impresa all’azione legale nei suoi confronti. Il diritto al risarcimento del danno si prescrive entro 2 anni dalla data del sinistro.

Scadenze

Per i danni alle cose, avete diritto a ottenere l’offerta di rimborso entro 30 giorni. Per le eventuali lesioni minori subite dal conducente (fino al 9% di invalidità), l’offerta arriva in teoria entro 90 giorni dal certificato di avvenuta guarigione. Se accettate, vi arriva il bonifico entro 15 giorni dal vostro sì.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + quattro =