Ricevere una multa è sempre un bel boccone amaro da ingioiare. Certi di avere le proprie  colpe, conviene pagarla subito onde far lievitare considerevolmente la sanzione.

MAGGIORAZIONE SEMESTRALE

La successiva cartella di pagamento emessa dall’Agente della riscossione, sottolinea La Legge per Tutti, a seguito dell’inadempimento da parte dell’automobilista, aumenta del 10% ogni sei mesi. Trattasi della cosiddetta maggiorazione semestrale, un aggravio ritenuto legittimo  dalla Cassazione. Principio che  ottiene la massima consacrazione da parte dei supremi giudici. Notificata dopo la multa, la cartella esattoriale, deve comprendere anche il 10% semestrale per il ritardo nel pagamento. Così come prevede la legge del 1981, richiamata dal Codice della Strada. Sanzione aggiuntiva a quella già irrogata al guidatore. Che scatta con l’iscrizione a ruolo dell’importo non corrisposto e l’arrivo della cartella di pagamento.

LA SPIEGAZIONE DELLA CASSAZIONE

In caso di ritardo nel pagamento la somma dovuta a titolo di multa stradale è aumentata di un decimo per ogni semestre a decorrere da quello in cui la sanzione è divenuta esigibile e fino a quello in cui il ruolo è trasmesso all’esattore. La maggiorazione assorbe gli interessi eventualmente previsti. Come già avevano affermato quest’anno gli ermellini, “la maggiorazione del dieci per cento semestrale per il caso di ritardo nel pagamento della somma dovuta, ha natura di sanzione aggiuntiva, che sorge dal momento in cui diviene esigibile la sanzione principale, sicché è legittima l’iscrizione a ruolo, e l’emissione della relativa cartella esattoriale, per un importo che includa, oltre a quanto dovuto per la sanzione principale, anche l’aumento derivante dalla sanzione aggiuntiva”.

SEI MESI DI TEMPO

Va quindi affermato che il ritardo nel pagamento della somma dovuta, poiché legittima l’iscrizione a ruolo, costa un esborso economico tanto maggiore quanto più si tergiversa. Anche se naturalmente vi dispiacerà dover pagare è meglio non superare il limite dei sei mesi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 + sei =