730 2018, tempi per l’invio e come correggere errori. E quali sono i più comuni

Quando il 730 2018 deve essere inviato e come procedere ad eventuali modifiche degli errori. E qali sono i più comuni.

Il termine di invio all’Agenzia delle Entrate dei modelli 730 2018 precompilati il prossimo 23 luglio ma, nel caso di errori, si può annullarne l’invio entro il 28 maggio e procedere alla compilazione di una nuova dichiarazione dei redditi da presentare al Fisco. (meglio rifarlo da zero)

L’annullamento del 730 2018 già trasmesso direttamente alle Entrate si può fare una sola volta e la scadenza per l’annullamento del modello inviato è il 20 giugno.

Sono diversi gli errori che si possono grossolanamente compiere nella compilazione del modello 730, per evitarli è bene fornire qualche chiarimento. Partendo dalle novità riguardanti le locazioni di immobili, nel caso in cui l’immobile locato sia in comproprietà, i redditi devono essere dichiarati da ciascun comproprietario in base alla propria quota di proprietà.

Altro dato da controllare per evitare errori è quello relativo alle detrazioni delle spese con il bonus mobili, giacchè per i pagamenti per l’acquisto di nuovi mobili di un immobile in ristrutturazione non è più obbligatorio il bonifico parlante.

In questo caso, il contribuente dovrà calcolare la rata del bonus spettante e indicarla nella propria dichiarazione. Infine, è bene controllare anche le spese intestate ai familiari fiscalmente a carico, perché le Entrate dividono queste spese in base della percentuale indicata nella CU 2018 nel prospetto dei familiari a carico ma se si tratta di spese sostenute al 100% da un solo genitore, spetta solo a lui la detrazione totale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × cinque =