730 2018 rimborsi, controlli preventivi. Deciso cosa deve essere controllato. Tutte le modifiche

Luglio è il mese dei rimborsi per i lavoratori dipendenti

Si va avanti a grandi passi nelle operazioni relative alla dichiarazione dei redditi sia di quest’anno che del precedente. Perché se da una parte occorre ricordare come tra pochi giorni (il 9) è fissata la scadenza per la presentazione del modello 730 2018, dall’altra il mese di luglio è anche quello dei rimborsi in base alle dichiarazioni di un anno fa. E allo stesso tempo non vanno dimenticati i sistemi di controlli relativi ai rimborsi ovvero la presenza di altri eventuali dati di incoerenza rispetto ai dati inviati da enti esterni o riportati nelle Certificazioni uniche, lo scostamento per importi significativi dei dati risultanti nei modelli di versamento, nelle Certificazioni uniche e nelle dichiarazioni dei redditi dell’anno precedente, la presenza di situazioni di rischio in base alle irregolarità verificatesi negli anni precedenti.

In ogni caso, quello di luglio è il mese dei rimborsi per i lavoratori dipendenti da parte del datore di lavoro. Per i pensionati l’appuntamento slitta invece ad agosto. Ma in caso di modifiche o integrazioni al modello 730 precompilato, occorre un supplemento di pazienza, anche fino agli inizi del prossimo anno.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − sei =