Truffe online, attacco a banche con trucco Iban come a SanPaolo, Unicredit, Bnl. Come avviene

Le stesse banche stanno lanciando una importante campagna informativa contro la truffa dell'Iban che è assolutamente complessa da contrastare.

banche stangata

Arriva anche in Italia e attacca le nostre banche la truffa del finto Iban modificato assolutamente difficile da contrastare e che ha rubato ingenti cifre in tutto il mondo

Invito a contattare la propria banca nel caso in cui si ricevessero email di richiesta di cambiamento dell’Iban o altri dati personali e controllare costantemente il proprio conto corrente: sono diversi gli istituti bancari, ultimi in ordine di arrivo Unicredit, Intesa Sanpaolo e Bnl, che invitano i propri clienti a prestare attenzione alle email che si ricevono a causa di truffe online che continuano ad essere perpetrate da esperti truffatori.

Si tratta, infatti, di frodi online che non lasciano traccia e che in pochi semplici passaggi permettono ai truffatori di prelevare soldi ai correntisti. In che modo?

Utilizzando una tecnica decisamente sofisticata, intercettano le email contenenti fatture di pagamento e inviano una email ai malcapitati chiedendo di modificare l’Iban riportato sulle stesse fatture inserendone un altro su cui effettuare il versamento, cosa che molti truffati hanno fatto fidandosi ciecamente della email di richiesta di cambiamento dei propri dati. Sono, infatti, centinaia i cittadini e le aziende cadute nella rete di questa truffa online.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 5 Media: 2.2]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − dodici =