A 108 anni trova un Bot e cerca di recuperare l’alto valore contro Banikitalia

La donna si è rivolta al giudice di pace per ottenere giustizia

Un bot del 1934 è stato scoperto da una anziana signora e ora è pronta sfidare Banca Italia e probabilmente come vedremo risultare vincitrice per recuperare l’elevata somma.
E poco conta che la protagonista di questa vicenda è una donna di 108 perché i diritti vanno sempre rispettati. Tutto nasce dal ritrovano di un Buono del tesoro nel 1934, rimasto fermo in un cassetto per più tempo di quanto il suo investitore aveva immaginato. Lo aveva sottoscritto un commerciante che ha investito 1.000 lire con beneficiaria Cristina Ferri di Padova. Una cifra che, anno dopo anno, si è rivalutata fino a raggiungere 135.00 euro. Peccato solo che la Banca d’Italia non sia poi così intenzionata a pagare quanto dovuto.

Eppure carta canta e così la donna si è rivolta al giudice di pace per ottenere giustizia. E l’ha ottenuta sotto forma di decreto aggiuntivo nei confronti della Banca d’Italia.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 9 Media: 2.7]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × uno =