Sharing Economy, risparmiare su ombrellone e trovarlo libero in spiaggia con app

Trovare l'ombrellone libero e riuscire anche a risparmiare, magari dopo un parcheggio pure difficile, introvabile. Una applicazione ci viene in soccorso

Ombrellone spiaggia, applicazione

Si chiama sharing economy che tradotto potrebbe suonare come consumo collaborativo. Un modello sempre più diffuso che si basa su un insieme di pratiche e scambio e di condivisione. Un modello che sta conoscendo un grande sviluppo anche grazie alla tecnologia e alla grande novità rappresentata dalle app che consentono a ciascuno di ritagliarsi il proprio spazio a seconda delle proprie esigenze.

L’ultimo esempio, in questo senso, si chiama Playaya che è un’applicazione che consente di noleggiare il proprio ombrellone per lo stretto periodo necessario. Così da non rinunciare a un tuffo veloce anche quando bisogna ‘rubarlo’ alla propria giornata lavorativa. Ovviamente questo sarà possibile negli stabilimenti balneari che aderiranno al programma, ma le prime reazioni che si stanno registrando in Liguria sono molto positive.

Anche perché questa modalità consente un guadagno ulteriore ai gestori del lido in questione e un risparmio che può oscillare tra il cinquanta ed il trenta per cento per l’utente che può portare così a termine la sua missione con un semplice clic e senza troppo stress.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove + 5 =