Numerose lettere in autunno dal Fisco attese, ondata. A chi e motivi

Da questo mese vanno messi in conto invii mirati per spesometro e comunicazioni dati delle fatture

Sono numerose le lettere che arrivano dal Fisco, migliaia, una vera a propria ondata. SI dovrebbe trattare, però, almeno inizialmente di avvisi bonari. Due tipologie differenti, che arriveranno in tempi diversi

La prima è imminente perché entro la fine di questo mese saranno raggiunti tutti coloro che sono alle prese con le mancate comunicazioni Iva 2016 e Iva 2017.

Tuttavia si tratterà d di avvisi bonari con la richiesta di mettersi in regola, poi si vedrà. Tempo due mesi e a novembre scatterà la seconda ondata di spedizioni. L’oggetto delle lettere sarà completamente differente perché riguarderà le mancate presentazioni delle dichiarazioni dei redditi per l’anno d’imposta 2017.

Anche in questo caso si tratterà di alert. Il tutto senza dimenticare che da questo mese vanno messi in conto invii mirati per spesometro e comunicazioni dati delle fatture. Si tratta di attività programmate da Ernesto Maria Ruffini, ormai ex direttore dell’Agenzia delle entrate, che ha ufficialmente lasciato l’incarico dopo tre anni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 − 1 =