Nissan 370Zki: la roadster che “scia” sulla neve

Attaccati degli sci alle ruote anteriori.

Nissan 370Zki

Da roadster qual è “perde” il tetto. Osservandola verrebbe però da dire che agli sviluppatori manca pure qualche rotella. Ha un aspetto bizzarro, quasi assurdo, la Nissan 370Zki. Vale a dire una 370Z Roadster in versione “motoslitta”, se così possiamo dire. L’eco mediatico generato attorno agli sport olimpici invernali dà adito a un’edizione che sembra uscir fuori da qualche cartone o manga. Alle ruote attacca sci anteriori perfetti per solcare le strade innevate. Mentre i cingoli posteriori vanno a sostituire pneumatici ad alte prestazioni.

Nissan 370Zki: un look che lascia il segno

In confronto, il restyling estetico è stato relativamente semplice. Icon Image Graphics ha creato e applicato una livrea specifica per la nuova 370Zki, da 332 Cv, e i fari sono stati verniciati di giallo per richiamare le maschere da neve. Trasformare la 370Z Roadster di fabbrica in un modello per le nevi ha presentato alcuni ovvi ostacoli. Innanzitutto, per fare spazio ai cingoli posteriori Dominator di American Track Truck, Inc., è stato necessario rimuovere interamente il sistema di propulsione della vettura.

Nissan 370Zki: rialzo di 7,5 cm

Dopodiché gli ingegneri hanno progettato un kit di rialzo su misura per sollevare il veicolo di circa 7,5 cm rispetto all’altezza standard. Anche le molle delle sospensioni anteriori hanno richiesto attacchi specifici, mentre per montare i cingoli sui mozzi delle ruote sono stati prodotti appositi distanziali da 7,5 cm. I freni originali sono rimasti, ma con i tubi ridisposti, e lo scarico ha subito alcune correzioni per poter essere installato sotto il veicolo. Anche i passaruota posteriori sono stati ridisegnati per lasciare spazio a sufficienza ai cingoli lunghi 1,2 metri.

Nissan 370Zki: spostati motore e trasmissione

Sulla parte anteriore, le sospensioni sono state adeguate al nuovo assetto rialzato e, grazie agli adattatori ad hoc, è stato possibile modulare l’escursione e la rotazione degli sci anteriori – sempre forniti da American Track Truck, Inc. –, agganciati ai mozzi delle ruote di fabbrica con dei distanziali. Il motore e la trasmissione sono stati montati in una posizione diversa e muniti di una piastra di protezione per evitare danni durante le escursioni sulla neve.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =