Bolletta luce, cifra record da pagare a Pompei. Come ci si può difendere

Una famiglia di Pompei dovrebbe dover pagare oltre 3mila euro di bolletta della luce. Richieste molto alte sempre più frequenti.

Bolletta della luce da infarto

Una bolletta da infarto, un vero e proprio salto sulla sedia devono aver fatto i componenti della famiglia di Pompei che si sono visti arrivare una bolletta da 3mila euro o meglio tre.

Eppure nel bimestre precedente al mese di luglio non avevano fatto alcunché di strano e i comportamenti energetici sono stati quelli di sempre.

E in effetti se la prima è stata di 78 euro, in linea con le precedenti, e la seconda, da 260 euro, è giustificata come rimborso nota di credito, e la terza da 2.822,26 euro a rivelarsi spiazzanti.

Si trattava infatti del ricalcolo del lungo periodo dal mese di settembre 2012 a quello di novembre 2017 nonostante la legge preveda che in caso di fatture relative a periodi di consumi superiori ai due anni il cliente possa opporsi al pagamento.Il tutto senza dimenticare che è in vigore la legge contro i maxi conguagli per le bollette di acqua, gas e luce. In pratica nessun contribuente può più riceverà le bollette con importi stratosferici come i conguagli sui costi fatturati sulla base di stime relative. Si tratta di un prezioso strumento per difendersi che, ribadiamo, è già in vigore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + 20 =