Assegni familiari 2018-2019: cosa bisogna sapere. Tutte i cambi

Gli assegni familiare, cosa cambia ora e per l'anno prossimo. A chi verranno destinati e di quanto sarà il valore.

Assegni familiari 2018 e anno prossimo

Tempo di novità per gli assegni familiari. Sia pier il cambio di governo e sia perché si tratta di una materia che segue la naturale evoluzione dei bisogni della società, ecco che cambiamenti e aggiustamenti della normativa sono sempre dietro l’angolo, anche se l’impianto attuale dovrebbe rimanere in vigore almeno a grandi linee tra il luglio 2018 e luglio 2019.

L’INPS ha rilasciato le nuove tabelle e in base all’appartenenza di determinate gruppi e poi del reddito familiare oltre al numero degli elementi delle famiglia si dovranno ricalcolare gli assegni familiari che, salvo, casi rari, aumenteranno tutti, tenendo conto della rivalutazione dei redditi, ma certo non in misura elevata, anzi.

I grandi gruppi ma che poi si divisono in tantissimi altri che possono richiedere l’assegno sono:

lavoratori domestici;
lavoratori dipendenti e dipendenti agricoli;
lavoratori iscritti alla Gestione Separata;
titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti;
titolari di Fondi speciali ed ex Enpals w di prestazioni previdenziali;
lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto.

La domanda per gli assegni familiari che si può fare anche online, è presentabile da chi ha un reddito complessivo di 14.541,59 euro all’anno. La quota massima per un figlio a carico rimane sempre la stessa ovvero 137,5, mentre per due 258,33. Sale invece per tre figli con l’importo che arriva, per famiglia, a 458,33

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − nove =