PRA online, visura: l’accesso al portale, chi è autorizzato, i costi

Possibile compiere iscrizioni, trascrizioni e annotazioni degli autoveicoli

La visura consiste in una verifica eseguibile anche per la condizione giuridica dell’auto. Un’operazione che può essere fatta anche tramite il controllo del PRA online. Andiamo a vedere come.

ISCRIZIONI E OLTRE

Innanzitutto bisogna sapere che la gestione è affidata all’Automobile Club d’Italia: qui, sono effettuate le iscrizioni, le trascrizioni e le annotazioni relative agli autoveicoli, ai motoveicoli e ai rimorchi, in quanto “beni mobili registrati” secondo le norme previste dal codice civile. Chiunque abbia interesse può richiedere e ottenere i dati e le informazioni relative a qualsiasi mezzo iscritto sulla base della indicazione del numero di targa. Il pagamento può essere effettuato con carta di credito. Nel relativo estratto conto la visura e l’importo corrisposto saranno identificati con la causale “Visurente”. Il servizio utilizza il protocollo PCI-DSS che garantisce la sicurezza e la riservatezza dei dati forniti. Inserite le informazioni utili per l’invio della ricevuta e della fattura, verrete reindirizzati sulle pagine del servizio X-PAY offerto da CartaSi. Potrete ora completare la transazione nel rispetto del protocollo PCI – DSS.

COSTO

In alternativa, avete modo di pagare tramite il Nodo Dei Pagamenti-SPC. Scegliete il Prestatore di Servizi di Pagamento e il servizio da questo offerto. Vi verrà richiesto di scegliere il Prestatore di Servizi di Pagamento e relativo servizio, per poi effettuare la transazione tramite il “Nodo Dei Pagamenti – SPC” gestito dall’Agenzia per l’Italia Digitale. L’utilizzo del servizio comporta un costo pari a 8,83 euro. Di cui 6 euro per il costo della visura, più 2,32 euro e 22% IVA per il costo del servizio telematico. Sono consentite solamente 3 visure nello stesso giorno con lo stesso codice fiscale. Preferite evitare la consultazione web? Rivolgetevi all’Ufficio Provinciale ACI del Pubblico Registro Automobilistico. Oppure, la visura può essere richiesta anche tramite un’agenzia di pratiche auto, comprese le delegazioni ACI. In questo caso si paga però il servizio di intermediazione che è offerto in regime di libero mercato.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 4 =