Finestrino auto: Ford pensa ai non vedenti

Attraverso le vibrazioni emesse, fino a 255 diverse intensità, ricostruiscono l’immagine del paesaggio

Finestrino auto

Sapere cosa succede al di fuori del finestrino auto è un diritto. Per aggiunta inviolabile secondo Ford, che lo trasforma in un tablet affinché anche persone cieche e ipovedenti ‘vedano’ l’ambiente circostante.

Finestrino auto: l’innovazione Ford

Il progetto, ribattezzato ‘Feel the View’ (Senti il Panorama), è stato sviluppato in compartecipazione ad Aedo. Un’azienda romana che opera al fianco di persone colpite da handicap visive e realizza strumenti o interfacce impiegabili senza l’uso della vista. Ovverosia fanno leva su piccole vibrazioni dello schermo o suoni. Identici principi applicati in Feel the View: chi è ipovedente, muovendo la mano sul vetro, sentirà coi polpastrelli gli impulsi e potrà ricostruire l’immagine del paesaggio.

Fino a 255 gradazioni

Una fotocamera, un software ed un vetro speciali: questi sono gli ingredienti su cui Feel the View si basa. La foto scattata dal dispositivo viene convertita dal software interno in un’immagine in scala di grigi ad alto contrasto. L’immagine viene, poi, riprodotta sul vetro del finestrino, grazie all’ausilio di LED speciali. Al tocco dell’utente, Feel The View provoca, sul punto del finestrino interessato, delle sollecitazioni che si manifestano dunque in vibrazioni percepite. Tali vibrazioni possono avere ben 255 differenti intensità: minore sarà la gradazione di grigio, maggiore sarà l’intensità di vibrazione. In questo modo, attraverso l’esplorazione dell’intero finestrino, si può immaginare e ricostruire nella mente il panorama che si sta guardando.

Fine sociale

“Stiamo lavorando attivamente al processo di trasformazione di Ford, guidato dall’intento di mettere sempre più al centro gli interessi delle comunità in cui operiamo, con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita”, ha commentato Marco Alù Saffi, Direttore delle Relazioni Esterne di Ford Italia. “Feel The View, rappresenta un passo in avanti in questo nostro processo di evoluzione, più inclusivo e in grado di rispondere alle esigenze di tutte le persone, anche e soprattutto di quelle con disabilità”.

Prospettive future

Feel The View è l’espressione diretta dell’approccio etico che guida da sempre Ford nel portare avanti il proprio business. “Attraverso Feel The View, è possibile dare vita a un nuovo linguaggio per permettere ai disabili visivi di decodificare la realtà che li circonda”, ha commentato Federico Russo, Executive Creative Director di GTB Roma. “Si tratta di una soluzione innovativa che oggi nasce per essere utilizzata all’interno di un’automobile, ma che in un prossimo futuro potrebbe essere implementata presso le realtà scolastiche o negli istituti di formazione per non vedenti, come strumento polifunzionale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 4 =