Car eWallet: l’auto che funziona anche da carta prepagata

Triplice alleanza ZF, UBS e Innology

Un processo non-stop, lo sviluppo di nuove tecnologie sull’auto. ZF, UBS e Innology annunciano Car eWallet, l’auto che paga da sola.

PORTAFOGLIO VIRTUALE

Tutto molto affascinante, ma come funziona? Il principio è quello di un portafoglio elettrico, intorno alla macchina. Integrato, viene ricaricato proprio come una carta di credito prepagata. L’auto sarà quindi in grado di provvedere autonomamente al pagamento dei pedaggi, dei parcheggi, ma anche delle ricariche alle colonnine pubbliche. Addirittura potrà trasformarsi in hub per le consegne dell’e-commerce direttamente nel bagagliaio.

BLOCKCHAIN

La transazione avviene in maniera automatica, notificata sia al pagante sia al pagato attraverso un messaggio. A garantirne la sicurezza il “blockchain”, un database distribuito in rete che sfrutta la tecnologia peer-to-peer. Sostanzialmente è un libro contabile a cui tutti i “nodi” possono accedere e dove sono registrate tutti i movimenti resi possibili dall’approvazione del 50%+1 dei nodi. Un sistema di verifica aperto che non ha bisogno del benestare delle banche per operare.

RASSICURANTE

Un meccanismo che, impiegato peraltro negli scambi di bitcoin, non richiederebbe ulteriori informazioni. Per utilizzare le stazioni di ricarica delle auto elettriche basterebbe semplicemente collegarsi. Finita l’operazione si stacca la presa e l’importo viene automaticamente scalato. Tale sistema tornerà utilissimo nel momento in cui esisteranno delle stazioni a induzione. Altra modalità d’impiego prevede l’accettare o effettuare pagamenti da e a terze parti che hanno accesso al veicolo. Trasformabile per esempio ogni Car eWallet in un veicolo da car-sharing. Il servizio ha anche facoltà di autorizzare l’accesso al bagagliaio attraverso la scansione di un codice. Consentita inoltre nelle reti di ricarica intelligenti, che in futuro potranno fare perennemente ricorso al meccanismo della blockchain per accertare che l’energia impiegata nella ricarica provenga da fonti rinnovabili.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × uno =