Imprenditore, lavoro per 1100 euro offre. Tutti lo rifiutano. Ecco i perchè

L'idea dell'imprenditore di girare l'Italia nelle vesti di formatore dei più giovani

A Roma un imprenditore di un ristorante offre un posto di lavoro come cassiere a 1100 euro al mese e ottiene solo rifiuti. Non è la prima volta che accade, ma questa vicenda, anche per i motivi indicati dai disoccupati che hanno rifiutato la mansione, ha preso ampio risalto.

Allo stesso modo di come in passato è stato detto no grazie a un impiego da store manager, camerieri, estetiste, commerciali, operai edili, segretarie e altre figure professionali. Segno che esiste una parte di questa generazione che ha poca voglia di lavorare. O semplicemente non ha idea di come funzionano le dinamiche se alla base dei rifiuti ci sono motivi improbabili: è troppo lontano da casa, le regole andrebbero cambiante, gli orari sono scomodi, prima delle 9 è impossibile iniziare, il corso di nuoto è più importante.

Nessun dubbio per Leonardo Leone, titolare di una catena di centri benessere, ristoranti e di attività che operano nel turismo e nell’intrattenimento: molta responsabilità è delle famiglie iperprotettive e degli imprenditori vecchio stampo che non sanno motivare i ragazzi. Da qui l’idea di girare l’Italia nelle vesti di formatore dei più giovani.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × uno =