Dollaro, debolezza nel lungo termine. Previsioni. E cosa cambia per Italia

Dollaro con previsioni al ribasso nel lungo periodo, bond e altre preoccupazioni che riguardano molti aspetti

dollari previsioni al ribasso e bond

Il dollaro forte, con una debolezza contro l’euro, incide e non poco su gli scenari macroeconomici sia sui mercati finanziari che reali e sui settori come quello dell’automotive in Italia e all’estero. Dall’altro parte dovrebbe continuare così finchè i rendimenti delle obbligazioni Usa saranno più interessanti di quelli Ue e asiatici e le previsioni dicono che sia nel medio ma certamente nel lungo le condizioni saranno queste.

E poi ci sono i problemi dei dazi e l’incertezza generale dei mercati che hanno corso tanto (anche se è vero che hanno avuto delle correzioni ma per molti non così forti). E poi, rimane l’incertezza ela preoccupazione per l’Italia senza un esecutivo a cui si aggiunge qusto quadro sistemico negativo. E non è un caso che l’Ue sta intervenendo facendo pagare agli italiani la situazione creatasi di stallo, con incidenze su tutti i settori, come anche automotive, e le famiglie

Dunque, la vera preoccupazione, come negli ultimi due giorni è apparso chiaro ed è stato sottolineato dalla Commissione Europea, è l’Italia, tra le 8 nazioni più industrializzate del mondo senza governo e senza veri sacrifici sul debito.

L’Ue, qualsiasi governo arrivi, ha chiesto giù una revisione dell’iva che è stata approntata al rialzo nel DEF e questo significa costi maggiori per tutti, a partire dalla uto e eservizi. Ma pois passerà alla accise della benzina e forse agli immobili. Per una  manovra tra i 30 e i 60 miliardi che andrà come sempre a toccare le tasche dei cittadini e con molti aspetti riguardanti le auto.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4.5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − 7 =