Cina: arriva la produzione di Jaguar Land Rover

Nel 2016, nello stabilimento di Changshu, verranno prodotte 130.000 vetture da distribuire sul mercato locale

Produzione
Produzione

Globalizzazione. Se oggi, nel mondo, si parla sempre più di fusione tra i mercati e di apertura a nuovi orizzonti commerciali, Jaguar e Land Rover non vogliono essere da meno e si preparano a sbarcare in Cina.

Nuova stabilimento

Le due aziende britanniche sono di proprietà dell’indiana Tata che, a partire da quest’anno, ha deciso di iniziare la produzione di auto anche fuori dalla Gran Bretagna. La nuova sede cinese verrà aperta a Changshu, tra Pechino e Shangai. Dal 2016, inoltre, Jaguar Land Rover si sposterà anche in Brasile e tra poco sarà aperta una nuova fabbrica a Wolwerhampton, in Inghilterra.

Accordo

Per ora la priorità resta il mercato cinese. Sogno diventato realtà da quando la Jaguar Land Rover ha fatto una joint venture da 1,8 miliardi di dollari ( pari a 1,4 miliardi di euro) con quella che era il partner cinese della DR di Massimo Di Risio, cioè la Chery. Ora si parlerà di “Chery Jaguar Land Rover Automotive Company”, questo il nome della partnership.

La fabbrica verrà aperta nel 2016 e si stima che le auto prodotte saranno 130.000 tutte destinate al mercato locale.

La società indiana punta molto su questi due brand storici di grande lusso e qualità. Ma ad attirare il mercato asiatico per eccellenza è soprattutto il marchio europeo che Jaguar e Land Rover portano.

Produzione

Le auto che verranno realizzate saranno tutte modelli specifici. Le prime che si affacceranno sul mercato cinese saranno la Range Rover Evoque, poi la Discovery Sport e la terza vettura è ancora da valutare. Qualora si volesse produrre una Jaguar si potrebbe puntare sulla nuova XE. Ma è ancora tutto da definire. Per i dettagli bisognerà aspettare.

Leggi anche:

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − 5 =