Aumento Iva, per le famiglie italiane è salasso con clausole di salvaguardia

Contrazione dei consumi per 25 miliardi di euro

Attenzione perché queste settimane sono decisive per sapere se l’esecutivo, così come sembra rassicurare, riuscirà a chiudere la partita delle clausole di salvaguardia. Per i cittadini italiani sarebbe di fondamentale importanza per consumi e risparmi. Al di là di tecnicismi, significa non scongiurare il doppio aumento dell’Iva su beni, prodotti e servzi dal 22% al 24,2% e dal 10% al 11,5%.

E a mettere in guardia sui possibili effetti deleteri di questo aumento è il Codacons. Ha infatti provato a stimare quanto le famiglie italiane si troveranno a spendere di più. E le cifre non sono affatto di poco conto: +791 euro all’anno di costi diretti e +1.000 euro di costi indiretti. Tanto per capire l’impatto, sarà più caro fare colazione al bar, lavarsi i denti, andare dal parrucchiere, pagare le bollette o trascorrere una serata in pizzeria.

A detta del coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, l’eventuale incremento delle aliquote Iva determinerà una ulteriore contrazione dei consumi da parte degli italiani per complessivi 25 miliardi di euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − nove =