Auto a chilometri zero: bene il risparmio, ma massima attenzione

E' possibile ridurre le spese anche del 25% rispetto al prezzo di listino e sono disponibili praticamente in pronta consegna

auto a chilometri zero
Foto: Wikipedia

Le auto a chilometri zero rappresentano una buona soluzione per chi è alla ricerca di una vettura, ma vuole allo stesso tempo risparmiare. Il numero di persone che le scelgono è in costante crescita.

Auto a chilometri zero: la convenienza a portata di mano

Uno dei motivi principali che spinge gli utenti a propendere per un’auto a chilometri zero è la volontà di risparmiare sul prezzo di listino. Non è un caso che siano sempre più apprezzate: la qualità è la stessa di quelle appena ordinate in concessionaria, ma sono acquistabili praticamente con effetto immediato.

Il vantaggio economico è tangibile: solitamente si arriva anche al 25% in meno. Le concessionarie ne hanno solitamente a disposizione una buona quantità e solitamente incentivano questo tipo di mercato per venire incontro alle esigenze della clientela. Il numero di chilometri percorsi è nella maggior parte dei casi quasi nullo, si può infatti andare da un minimo di zero a un massimo di 100 chilometri. L’ideale comunque per farsi un’idea sul livello di affidabilità della vettura. Nonostante il costo ridotto, è comunque possibile usufruire spesso di ulteriori sconti o di finanziamenti a condizioni agevolate.

Questo genere di vettura rappresenta inoltre la soluzione più adatta soprattutto per chi, ad esempio, è rimasto a piedi con il suo vecchio modello. Qualora la spesa per la riparazione dovesse rivelarsi eccessivamente elevata per il velore del mezzo, può essere raccomandabile per una nuova macchina. Se il budget di famiglia è però piuttosto limitato ma non si vuole propendere per un usato, i chilometri zero rappresentano una buona via di mezzo.

Auto a chilometri zero: quando è meglio evitare

Tenere presenti anche quali possono essere gli svantaggi legati alla scelta di un’auto a chilometri zero è importante per sapere con piena consapevolezza a cosa si va incontro.

Il primo aspetto da prendere in considerazione è legato alla durata della garanzia. Pur trattandosi di un modello immatricolato da poco, questa ha una durata solo di un anno e non di due come avviene per le vetture appena uscite dal concessionario.

È però necessario mettere in conto di doversi “accontentare“. I veicoli a disposizione sono ormai già disponibili, quindi dotazioni, colore e clindrata ormai precostituite. Insomma, non è possibile costruire un’auto “a misura” del suo acquirente.

Qualora si dovesse avere la necessità di vendere il mezzo a distanza di mesi o anni dal suo acquisto il suo costo sarà quasi sicuramente inferiore alle aspettative. Chi sceglie una chilometri zero è infatti il secondo proprietario e questo non fa che velocizzare il processo di svalutazione.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 1 =